Distopia e Ucronia. Qualcuno ne ha sentito parlare? E se Hitler avesse vinto la guerra?

1962, l’America è divisa in due. Due stati sotto il controllo di Giappone e Germania Nazista. Il primo è il Japanese Pacific States, mentre il secondo è il Great Nazi Reich. E’ il 1962 e gli alleati hanno perso la guerra.

USA_in_The_Man_in_the_High_Castle

Juliana Crain, Frank Frink, Joe Blake, John Smith e Nobusuke Tagomi sono i 5 protagonisti della storia.

Juliana abita a San Francisco, pratica aikido e la sorella viene uccisa davanti a lei, non prima di aver ricevuto una borsa, contenente una pellicola, The Grasshopper Lies Heavy; Frank è il fidanzato di Juliana, ha origini ebraiche. e viene rapito dai Giapponesi per essere interrogato; Joe Blake è un 27enne di New York, si aggrega alla resistenza Nazi e ottiene il compito di portare un camion oltre il confine del Grande Reich, guidando fino alla zona neutrale, Canon City; John Smith è l’obergroppenfuhrer, capo dei Nazisti di New York è alla ricerca delle sacche di resistenza; Nobusuke Tagomi è un ufficiale giapponese di San Francisco, preoccupato per le sorti della costa Ovest, viste le precarie condizioni di salute di Hitler. Le storie di questi personaggi si intrecceranno portando ad una catena di eventi che potrebbero minare le fondamenta stessa degli imperi giapponese e nazista.

Flag USA Nazi

Tratta dal romanzo La svastica sul sole di Philip Dick del 1962, The Man in the High Castle appartiene al genere della distopia che tanto va di moda ultimamente. L’ucronia è un genere letterario che si basa su un futuro alternativo, principalmente se un solo evento, fondamentale, fosse andato diversamente.

Ed è proprio su questo che si basa il romanzo, prima, e la serie Tv, poi, The Man in the High Castle, se gli alleati avessero perso la guerra e Hitler e i Giapponesi avessero conquistato gli Stati Uniti? Come saremmo ora?

La serie è stata per tanti anni in fase di sviluppo ma solo Amazon nel 2015 è riuscito a sviluppare un pilot soddisfacente. La critica è entusiasta, a ben ragione. I personaggi sono ben costruiti e caratterizzati, ognuno ha un proprio background ben definito fin dal primo episodio.

La tensione si percepisce fin dal primo minuto, la trama si svolge senza buchi di sceneggiatura e il pathos rimane costante per tutta la durata del pilot. La storia segue abbastanza fedelmente il romanzo di Dick.

the_man_in_the_high_castle_frontcover

Ottima l’idea di far girare tutta la storia intorno ad un unico oggetto, La cavalletta non si alzerà più, una pellicola che potrebbe rappresentare la fine del regimene Nazi-giapponese in America, infatti al suo interno si vede lo sbarco degli alleati e la vittoria della guerra. E se tutto quello che sanno i protagonisti fosse falso? Chi è questo Man in the High Castle, è solo il regista della pellicola?

Dopo un pilot accolto con entusiasmo, la serie è stata ordinata per 10 episodi. Ufficialmente dovrebbe debuttare il 20 Novembre su Amazon Instant Video con la stagione completa.

Se siete appassionati di fantascienza, storia e thriller questo pilot fa per voi. Non potrete perdervelo e sicuramente vorrete averne ancora. Consigliato fortemente il romanzo originale, una pietra miliare di Philip Dick.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui