Lo scorso 5 ottobre ha fatto il suo debutto ufficiale l’ultima versione del sistema operativo Android (6.0), denominata, appunto, “Marshmallow”, che come ogni update degno di nota, si propone di migliorare il rapporto prestazioni/consumi e di offrire all’utente un’esperienza sempre più fluida e piacevole.

Al momento i soli dispositivi che ne hanno potuto usufruire pienamente sono stati i più recenti Nexus, progettati dalla stessa Google, mentre nel corso di questa settimana è prevista la release su smartphone LG e a fine mese sarà il turno di Samsung.

Il 5 novembre scorso, il colosso informatico americano ha deciso di pubblicare un grafico (lo potete osservare qui sotto) riguardante la frammentazione del suo sistema operativo sui diversi cellulari: secondo l’analisi la nuova versione del sistema gira attualmente sullo 0,3% dei dispositivi Android, un dato tutt’altro che inaspettato, essendo la distribuzione appena iniziata, come già precisato qualche riga più sopra, mentre ciò che salta più all’occhio sono i numeri della seconda versione meno datata, Lollipop (5.0), che risulta funzionare sul 25,5% dei device, in netto aumento, solo nel mese di ottobre ha guadagno due punti percentuali.

A dominare ancora la scena, con un deciso 37,8%, anche se in leggera decrescita, resta una delle versioni più apprezzate e affidabili nella storia del sistema operativo, stiamo parlando di Kit Kat (4.4), a seguire Jelly Bean (4.1, 4.2  e 4.3) al 29%, Sandawich-Icecream (4.0.3-4.0.4 ) al 33% e per finire le immortali  Gingerbread (2.3.3-2.3.7) stabile al 3,8% e Froyo che non si smuove dallo 0,2%.

android-versionConsiderato il costante aumento di aziende produttrici di cellulari, che, anno dopo anno, adottano Android per i loro prodotti, tra cui l’appena arrivato BlackBarry Priv, il primo smartphone della compagnia canadese a sfruttarlo, sarà necessaria un’attenzione allo sviluppo sempre più grande e supporto più che costante. Non dimentichiamo di citare anche l’italianissimo Stonex, smartphone prodotto dall’omonima azienda di Lissone (Monza Brianza), che proprio durante la scorsa estate ha lanciato il proprio device, rivelatosi capace di reggere il confronto con i top di gamma di tante altre marche concorrenti.

Se volete sapere se il vostro cellulare riceverà l’aggiornamento al nuovo sistema operativo, non perdetevi il prossimo articolo, in cui mostreremo e discuteremo l’intera lista composta da Google!

Fonte: Forbes

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui