Batman v Superman: Dawn of Justice uscirà il prossimo 24 marzo in Italia.

Intervistato da Nerdist, David Goyer, sceneggiatore de L’Uomo d’Acciaio, è tornato sulla controversa scena in cui Superman uccide Zod spezzandogli il collo: “Il mio modo di lavorare, il modo in cui lavora Nolan, è sempre per il bene della storia. Il film è totalmente separato da ciò che i fans dovrebbero o non dovrebbero pensare del personaggio. Devi fare ciò che è giusto per la storia. In quel frangente, avevamo Superman che era Superman da una settimana. Non è Superman come lo concepiamo nei fumetti DC o come lo concepisce il mondo. Aveva volato per la prima volta solo pochi giorni prima. Non aveva mai combattuto con qualcun altro che avesse dei superpoteri. E deve lottare contro qualcuno che non solo ha dei superpoteri ma è stato addestrato dalla nascita ad usare quei superpoteri, una macchina omicida sovrumana che ha deciso: ‘Non mi fermerò finché non avrò distrutto tutta l’umanità.’ Se togli Superman, quale sarebbe il modo giusto di raccontare la storia? Se questo alieno superpotente dice ‘Puoi riavere la tua razza ma devi uccidere la tua razza adottiva’, l’orribile situazione morale in cui ti trovi è quella in cui sei costretto ad uccidere l’unica altra persona della tua razza, anche se non vuoi. A prescindere da Superman, credo che sia questo il modo giusto di raccontare la storia.”

telegra_promo_mangaforever_2

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui