Con l’uscita prevista per il 10 novembre, Bethesda si prepara a lanciare Fallout 4 con una splendida galleria di immagini tratte dall’artbook ufficiale. 

The Art of Fallout 4 è un libro da collezione composto da 368 pagine che il team di Bethesda Game Studios pubblicherà il 22 dicembre. L’artbook sarà acquistabile sul sito ufficiale della software house, e conterrà tantissimi chicche per gli appassionati della serie, come concept inediti, bozzetti, disegni di personaggi e armi e tantissimo altro ancora. 

Di seguito trovate la dichiarazione del capo grafico Istvan Pely:

“Fallout 4 è il gioco più artistico che abbiamo mai creato. Di conseguenza, anche il libro The Art of Fallout 4 è il volume d’arte più grande mai prodotto da noi e dagli amici di Dark Horse.
Quando giocate ai nostri titoli, vivete in un mondo in cui il team di Bethesda Game Studios ha già abitato per diversi anni. Giorno dopo giorno lo vediamo crescere intorno a noi, dal germe di un’idea a un universo compiuto. Ogni giorno aggiungiamo o modifichiamo i contenuti, e il mondo si evolve, prende forma e diventa reale.
Dopo anni di vita in questo posto, nostra casa e nostro parco giochi, apriamo le porte e invitiamo milioni di persone a visitarlo e a viverlo. Questo libro rappresenta l’opportunità di condividere con voi parte della storia che appartiene a questo mondo, di come si è evoluto nel corso degli anni e il perché di determinate scelte artistiche.
Mi auguro che questo libro possa farvi capire cosa significa vedere un mondo materializzarsi quasi dal nulla. Aver fatto parte di questa esperienza è stato un autentico privilegio.”

Se vi interessa la tecnica e il metodo di lavoro impiegato da Pely e colleghi per la realizzazione del gioco, nel paragrafo qui sotto troverete tutta una serie di informazioni legate a questo aspetto della fase creativa. Se invece sapete già che non è roba che fa per voi, saltate direttamente in basso per gustarvi le straordinarie immagini tratte dall’artbook The Art of Fallout 4. 

“Le radici del nostro albero creativo sono rappresentate dalla squadra di concept art”, continua Pely. “Adam Adamowicz, Ray Lederer, Ilya Nazarov e John Gravato. Questi talenti lavorano in un’area che noi chiamiamo “Art Pit” (pozzo dell’arte), una stanza al centro della divisione grafica con pareti tappezzate di disegni. Molte idee nascono qui, frutto di vivaci conversazioni tra il direttore di gioco Todd Howard, il capo progettista Emil Pagliarulo, i bozzettisti e me. Ogni artista ha uno stile e una visione personali. Insieme, hanno delineato un mondo ricco e vario, con elementi dotati di personalità e autenticità. Il nostro processo è di tipo iterativo: partiamo da bozzetti appena accennati, poi raffinati in illustrazioni dettagliate e infine consegnati ai grafici 3D. E anche dopo il completamento del modello texturizzato, torniamo sul pezzo ed eventualmente rielaboriamo quel modello finché non raggiunge un livello qualitativo degno del gioco. In queste pagine condividiamo varie immagini che appartengono alle fasi di questo procedimento. Come vedrete, prendiamo in considerazione ogni dettaglio con grande attenzione, a volte a livelli maniacali. Questo è il metodo di lavoro di Bethesda.”

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui