Dopo una settimana con poche news dalla rivista di manga più famosa del mondo, il Jump torna a far parlare di sé e delle proprie serie.

Iniziamo come sempre dal TOC di questa settima (qui per i Toc delle settimane precedenti)

Shonen Jump #48

fXC7Wdw

Isobe Isobee Monogatari (cover e pagine a colori)
One Piece
My Hero Academia
Assassination Classroom
Shokugeki no Souma
Black Clover
Samon-kun the Summoner
Takuan to Batsu no Nichijou Enma-chou
(capitolo autoconclusivo)
The Disaster of PSI Kusuo Saiki
Haikyû!!
(pagina a colori)
Gintama
Hinomaru Zumou
Kochikame
Straighten Up! Welcome to Shika High’s Competitive Dance Club
Mononofu 
(pagina a colori)
Toriko
Nisekoi
World Trigger
Bleach
Kagamigami
Best Blue

Preview numero#49
Cover & LCP: My Hero Academia (annuncio)
Center Color: Black Clover (CP), Kung-Fu master
(capitolo autoconclusivo), My Hero Academia Smash (capitolo autoconclusivo spin-off)
Assente: World Trigger

 

La rivista si apre con Isobe, il manga di genere umoristico che di solito è posizionato come ultimo capitolo del Jump.
Su questo numero sono state annunciate diverse iniziative relative alla serie: l’allestimento di uno spettacolo teatrale nel 2016 e la produzione di una serie animata. Come c’era da aspettarsi non si tratterà di una normale trasposizione animata, anche perché il manga, disegnato con la particolare tecnica dello ukiyo-e, narra vicende episodiche che, veniamo a sapere, saranno animate in brevi episodi della durata di soli 30 secondi, concentrando tutto l’Humor del manga in un formato facilmente fruibile dal pubblico.

Il formato dell’anime di Isobe si chiama “mame anime” (una traduzione italiana del termine potrebbe essere “anime a fagiolo”!?) e sulla rivista viene spiegato che gli episodi saranno godibili anche senza conoscere la trama delle puntate precedenti.

Il Jump ha sempre ospitato nella rivista delle serie che si discostano un po’ dai canoni dello Shonen tradizionale: Isobee, ad esempio, ha ereditato la posizione del suo antenato Pyū to fuku! Jaguar, un manga anche esso umoristico/demenziale su aspiranti compositori e musicisti che è riuscito ad essere pubblicato e ad avere successo per ben 20 volumi!

In questo momento c’è un altro manga pubblicato sul Jump che è una via di mezzo fra i soliti manga Shonen e questi bizzarri manga sopracitati: sto parlando di The Disaster of PSI Kusuo Saiki spesso abbreviato con PSI.
Il manga narra le vicende di Kasuo Saiki una sorta di “esper” desideroso di vivere una vita normale nonostante i suoi poteri psichici. La serie, anche se priva di una trama orizzontale, riesce sempre a posizionarsi al centro della rivista, rubando posizioni a manga che, almeno a vendite ed iniziative, sono molto più popolari.

Grazie al successo di  Psi nei questionari di gradimento, dopo poco più di un anno di pubblicazione, è stata realizzata una serie in formato flash del manga; e sul numero #29 del Jump di quest’ anno è stata resa nota dalla redazione la notizia dell’inizio della produzione di un film Live action.

Per Isobe e Psi il fatto di essere delle serie un po’ più di nicchia è sia una fortuna che una sfortuna: se da un lato si è meno esposti alla concorrenza con gli altri manga della rivista, d’altro canto le serie non hanno spesso occasione di finire sotto i riflettori!

Continua alla pagina seguente…

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui