Le cantanti “idol” giapponesi, da contratto, non posso frequentare ragazzi. E alcune agenzie fanno di tutto per assicurarsi che questo non accada…

Per quanto possa sembrare assurdo, frequentare romantiche compagnie è assolutamente proibito alle idol giapponesi. La scusa ufficiale è che, fidanzandosi, le ragazze darebbero ad intendere di non volersi concentrare completamente sulla carriera, e questo deluderebbe i fans e farebbe crollare le vendite. In realtà, questo divieto è largamente collegato alle fantasie romantiche che molti fans hanno nei confronti delle idol e che sono alla base del successo di molte di queste ragazze.

Nonostante sia tutto messo nero su bianco fin dall’inizio, è ovvio che delle ragazze così giovani e belle non possano rimanere sole per sempre, e capita spesso che ingaggino relazioni sentimentali di nascosto a tutti, la loro agenzia per prima.

Risale solo a due anni fa il caso di Minami Minegishi (membro del famosissimo gruppo idol AKB48) che, dopo essere stata scoperta a frequentare un ragazzo, si rasò i capelli a zero in segno di pentimento per le sue “azioni disonorevoli”. Un caso che ebbe una grande risonanza in Giappone e che fece molto discutere.

Il timore che le idols possano ingaggiare relazioni sentimentali è così forte che molte agenzie non si fanno bastare il contratto firmato, e usano alcuni trucchi per fare in modo che le ragazze non abbiano né tempo né modo di portare avanti relazioni sociali. Protetti dall’anonimato, alcuni dirigenti delle industrie dello spettacolo giapponesi hanno condiviso alcuni dei loro metodi più efficaci.

1. Impegni a sorpresa

Uno dei metodi più effettivi per impedire alle ragazze di avere relazioni romantiche è tenerle all’oscuro della loro agenda. Spesso non vengono informate degli impegni del giorno dopo fino alla sera prima, in modo che non possano mai organizzarsi al di fuori del lavoro. Un manager ha affermato che questo metodo è infallibile per capire quando un’idol si trova in una relazione, perché cominciano a fare domande sui loro impegni e chiedono di essere messe al corrente con largo anticipo.

Continua nella prossima pagina

3 Commenti

  1. Se vogliamo unire l’utile al dilettevole, vi invito a gustarvi la pellicola di Satoshi Kon “Perfect Blue”:ottimo triller, animazioni da paura e la protagonista è una idol. Che volete di più? :D

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui