Si sta come sardine sui treni del Giappone

Sognate da tutta la vita un viaggio in Giappone e finalmente ce l’avete fatta! Stringete il biglietto dell’aereo col cuore gonfio di trepidazione e gli occhi che brilluccicano di felicità. Ma sarete in grado di sopravvivere all’inferno dei treni giapponesi nell’ora di punta?

La puntualità dei treni nipponici è famosa e ambita, meno lo sono le tecniche di stipamento dei passeggeri. Se credete che un treno non possa contenere più persone vi sbagliate, c’è sempre posto per qualcun altro. A costo di spingerlo dentro!

Andando in Giappone per una breve visita turistica, magari non vi capiterà di prendere un treno nella cosiddetta “rush hour“, ma se vi fermerete più a lungo non potrete farne a meno. E poi, siamo onesti, quando si visita un paese straniero è bello lasciarsi andare alle tradizioni locali, agli usi e costumi, quindi, perché rinunciare a un’esperienza da Vero Giapponese™?

Qui vi viene in aiuto questa utilissima guida. Grazie alla quale, con un pizzico di creatività e destrezza, imparerete le tecniche per uscire indenni dall’inferno dei treni giapponesi nell’ora di punta.

1. Arrampicata

train-1

Sulle corse di questi treni ultra-stipatissimi dovrete essere ultra-fortunatissimi per trovare un posto a sedere. Probabilmente non riuscirete nemmeno ad afferrrare una cinghia o reggervi a un corrimano. Dovete cercare dei modi alternativi per mantenere la stabilità.

Uno dei metodi più efficaci è quello detto “arrampicata”. Proprio come gli arrampicatori professionisti dovrete sfruttare anche la più piccola sporgenza per mantenere l’equilibrio. Un po’ di gesso può aiutarvi e fare la differenza fra arrivare a destinazione su due piedi e cadere di faccia in mezzo a una folla di sconosciuti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui