La serie dell’autore di 20th Century Boys è in corso dal 2008.

Ripreso il 20 Agosto dopo la consueta assenza periodica che durava da Maggio, il numero 45 della rivista Morning, in vendita dall’8 Ottobre, annuncia che Billy Bat di Naoki Urasawa (testi, disegni) e Takashi Nagasaki (collaborazione alla storia) si ferma ancora una volta.

Non solo: il ritorno alla serializzazione, previsto per l’inizio del 2016, coinciderà con il debutto dell’arco narrativo finale dell’opera.

billy bat 17 jap

Il manga è in corso di pubblicazione sul settimanale seinen di Kodansha dall’Ottobre del 2008 e finora è stato raccolto in 17 tankobon.

In Italia è pubblicato da GP Manga (11 albi al momento):

“Kevin Yamagata è un fumettista nippo-americano alle prese con la serie Billy Bat, il cui protagonista è l’omonimo detective-pipistrello. La serie sta ottenendo un successo insperato quando una semplice quanto deflagrante osservazione inizia ad abitare, come un tarlo, la mente di Kevin: pare che il suo Billy Bat somigli tantissimo al personaggio di un manga giapponese.

Partire alla volta della terra del Sol Levante è l’unico modo che il fumettista ha di ‘smascherare’ il suo plagio (inconscio, sia ben chiaro). Ed è nella terra natale dei genitori di Kevin che il racconto acquista corpo, si fa intenso, incalzante, si fa metaracconto. è in Giappone che il fumettista (e con lui il lettore) è risucchiato in un vortice in cui le macchinazioni, i delitti e la cospirazione muovono le fila della narrazione, alternandosi a racconti solo in apparenza altri.”

Fonte: AL

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui