Spider-Man: Andrew Garfield afferma di essersi sentito in prigione

Pubblicato il 1 Settembre 2015 alle 06:35

L’attore ha interpretato l’Arrampicamuri nei due The Amazing Spider-Man diretti da Marc Webb.

Continuano i rimpianti di Andrew Garfield per la sua esperienza nel ruolo di Spider-Man. Intervistato dal Playlist, l’attore ha dichiarato: “La pressione di farlo bene, di piacere a tutto. Non succederà. Finirai per non piacere a nessuno o per piacere a tutti solo un po’. Diranno: ‘Eh, è stato carino.’ Questi film sono diretti a un pubblico generalista, tipo: ‘Vogliamo che piaccia ai cinquantenni, i teenagers gay lo ameranno, i bigotti omofobi nel centroamerica lo ameranno, le ragazzine lo ameranno.’ E’ come la Coca Cola.”

“E’ stato un peccato. Specialmente per quel gruppo di noi che ha provato ad infondere nel film un’anima, che ha cercato di renderlo unico, qualcosa che valesse il prezzo del biglietto. Si trattava di autenticità, di sapore e verità ma, allo stesso tempo, capisco la gente che vuole fare un sacco di soldi e ne spendono tanti per fare il film. Non posso vivere in questo modo. Ad essere onesti, vivere con queste aspettative è come essere in prigione.”

Ma l’attore si dice pronto a ritentare con i blockbuster: “Con un film così, ci sono molte aspettative circa la storia e il personaggio. Ero pronto alla sfida e lo sono ancora. Non fuggirò da qualcosa che un sacco di gente vuol vedere. La vita è troppo breve.”

Articoli Correlati

Il film d’animazione La Vetta degli Dei o The Summit of the Gods (Kamigami no Itadaki) adatta il manga omonimo del maestro...

22/10/2021 •

17:53

Le uscite J-POP Manga ed Edizioni BD del 27 Ottobre 2021 vedono il debutto di Non tormentarmi, Nagatoro!, con i primi due volumi...

22/10/2021 •

15:21

Halloween arriva su Sky Cinema Collection con oltre 90 titoli “da paura”. Dal 23 Ottobre al 31 Ottobre Sky Cinema...

22/10/2021 •

14:36