Voci sul prossimo futuro della DC Comics!

E’ stato, come spesso accade, il sito inglese bleedingcool.com a far trapelare le voci che vedrebbero il bilancio della DC Comics pesantemente in rosso e di circa 2 milioni di dollari!

Il buco sarebbe stato causato dal trasferimento della casa editrice da New York a Burbank in California, quindi dal lato opposto degli Stati Uniti, trasloco che in parte doveva ripagarsi dapprima con l’evento Convergence e poi con il rilancio di giugno DC You i quali hanno entrambi avuto performance sotto le aspettative.

Ma cosa effettivamente comporta per i lettori e per la casa editrice questa situazione?

Dal punto di vista economico grande fiducia è riposta in The Dark Knight III con il ritorno di Frank Miller ad ottobre, le cui proiezioni di vendita sono già incoraggianti, mentre dal punto di vista editoriale la dirigenza ha invitato scrittori e disegnatori ad abbandonare le sperimentazioni del “batgirling” per ritornare ad un approccio più classico e lineare ma attenzione nessun ritorno al pre-New 52!

Questo in pratica porterà alla chiusura nei prossimi mesi di quelle testate che stanno vendendo poco in favore di serie più classiche come le mini già annunciate qualche mese che coinvolgeranno veterani quali Len Wein su Swamp Thing o Gerry Conway su Firestorm.

Non solo: anche Superman, Batman e Wonder Woman dovrebbero gradualmente ritornare al loro “aspetto” classico così come Lanterna Verde, Aquaman etc…

Seppure in rete nelle ultime ore siano circolate anche versioni catastrofistiche della situazione – si parla addirittura di implosione del mercato come accaduto negli anni ’90 – quello che avrebbe “infastidito” maggiormente la dirigenza sarebbe stato il fallimento del DC You che ha reso evidente come per quanto i lettori richiedano a gran voce cambiamento ed innovazione preferiscono andare sul sicuro con serie dall’approccio più classico.

Un’altra voce circolata in rete vorrebbe Jim Lee prendere il comando in solitaria della casa editrice, voce che si scontra con quella che vedrebbe invece il solito Dan DiDio uscire a testa alta, il quale forte del successo della JLA di Bryan Hitch avrebbe portato la testata come modello da seguire per la nuova linea editoriale.

La situazione avrete capito è molto fluida, rimanete sintonizzati per eventuali aggiornamenti.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui