Il sequel uscirà il 30 maggio 2018 in Italia.

Intervistato da JoBlo, Bryan Cranston, interprete di Joe Brody in Godzilla, uscito lo scorso anno e diretto da Gareth Edwards, si lamenta per l’epilogo del suo personaggio: “E’ stato un errore far morire il personaggio in quel momento. Lo sapevo quando ho letto la sceneggiatura. L’ho letta e mi sono detto: ‘Questo personaggio è il motore emotivo del film e guida il pubblico nella storia e muore a pagina 50?’ Che spreco.”

“Lo hanno sfruttato male ed è la mia unica critica perché credo fosse un film divertente ed ha avuto successo. Gli ho detto che se anche non avessi interpretato il ruolo, trovavo comunque sbagliato far morire il personaggio a quel punto. E’ cattiva narrativa ma erano già partiti. Sono stato l’ultimo tizio che hanno assunto perché stavo girando Breaking Bad e continuavano a rimandare perché la serie continuava a rimandare. Finalmente, sono potuto andare sul set e farlo.”

“Secondo me, il personaggio avrebbe dovuto andare con suo figlio ed avrebbero iniziato a legare un po’ di più, avrebbero dovuto intraprendere questo viaggio insieme, tornare a casa e Joe avrebbe potuto conoscere suo nipote. Proprio quando stanno legando e sembra che possano avere una relazione, allora il padre si sacrifica per salvare suo figlio. E’ così che sarebbe dovuto morire.”

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui