Intervistato dai ragazzi di CBR, lo scrittore Brian Michael Bendis ha rivelato alcuni dettagli della nuova serie “Spider-Man”, con l’Uomo Ragno dell’Universo Ultimate, Miles Morale, sbarcato su Terra 616 dopo i catastrofici eventi di Secret Wars.
(LA SEGUENTE NEWS CONTIENE SPOILER)

Ad ottobre, in America, Spider-Man dovrà nuovamente scendere a patti con le pressioni dell’adolescenza, grazie a Brian Michael Bendis e l’artista italiana Sara Pichelli, i creatori di Miles Morales, che lanceranno una serie completamente nuova: “Spider-Man”, che vedrà il loro supereroe teenager volteggiare per le strade della Manhattan dell’Universo Marvel.

Con Peter Parker impegnato a salvare il mondo intero, Miles Morales dovrà prendersi cura di New York City. Per chi non conoscesse l’Universo Ultimate (una terra parallela slegata dalla continuity dell’Universo Marvel Classico), qui Miles divenne Spider-Man dopo che Peter Parker fu ucciso da Goblin. Ora, dopo le conseguenze di “Secret Wars”, l’Universo Ultimate non esiste più, e Miles è arrivato nell’Unico Universo Marvel rimasto. Ma cosa vuol dire tutto questo per Miles, sia dal punto di vista della vita privata che da quella del supereroe? Che tipo di vita avrà nell’Universo Marvel?

A rispondere a questa domanda ci ha pensato lo stesso Brian Michael Bendis (che scrive Ultimate Spider-Man consecutivamente dal 2000, un record). Bendis ha rivelato della contentezza che ha provato nel portare Miles nell’Universo Marvel e salvarlo dalla distruzione di Secret Wars, e di come la mini-serie “Ultimate End” (tie-in di Secret Wars) sia un capitolo centrale nella vita del personaggio. Inoltre, ha rivelato qualche indizio riguardante il misterioso villain che Miles dovrà affrontare già dal primo numero della serie.

Miles-morales-spider-man-1

“L’Universo Ultimate aveva fatto il suo corso” ha dichiarato Brian Michael Bendis, che diede vita all’UU nel lontano 2000 lanciando, insieme all’amico Mark Bagley, il primo numero di Ultimate Spider-Man. “Mi sento come se avessi fatto qualcosa di impossibile. Con Miles abbiamo salvato il gioiello della corona. Sono davvero onorato di questo.

La creazione di Miles , di cui abbiamo parlato in passato , sulla carta è un campo minato di cose che non dovrebbero funzionare. Ma la gente ha iniziato ad interessarsi alla nostra serie, tanto che è un dato di fatto che, quando l’ Universo Ultimate stava per essere distrutto per colpa del Dottor Hickma – – coff coff, intendevo Dottor Destino – – Miles ha trovato la sua strada nell’Universo Marvel Originale.” 

Bendis ha continuato parlando della genesi dell’idea di portare Miles nell’UM, e di come i suoi piani si siano incastrati perfettamente con quelli di Mark Waid e Dan Slott.

“Lo dirò sinceramente, avevo pensato di farlo. Mi sono detto che avrei approfittato di “Ultimate End” per sollevarmi a pascoli più grandi e migliori. Nessuno mi ha chiesto niente, ma ho pensato di doverlo fare. Poi , ci siamo riuniti tutti in una stanza alla Marvel, e non sapevo che Mark Waid aveva deciso di inserire Miles nella nuova formazione dei Vendicatori. Né ero a conoscenza dei piani di Dan Slott per Peter Parker, ma tutto spingeva nella direzione che avevo deciso di prendere, e cioè dare a Miles l’opportunità di calarsi nel ruolo di Spider-Man più tradizionale, a New York City, dove lui è un ragazzino adolescente alle prese con l’essere un super eroe e le responsabilità della giovane età adulta. Così sono andato dai miei editori e ho detto: “Non sapevo niente di tutto questo. Succederà davvero?”. E loro hanno detto: “Si”.

E allora mi sono avvicinato alle loro orecchie e ho sussurrato “Non voglio lasciare la serie.” Perché mi sembrava una sfida interessante e non volevo perdermela, ma poi loro mi hanno ricordato che nessuno mi aveva chiesto di lasciare la serie. E così abbiamo iniziato a parlare seriamente di come sarebbe dovuta essere la nuova serie di Miles. Sara si è presa qualche mese per questioni personali. Avevamo una lista di cose che volevamo realizzare insieme, e ovviamente è diventato ovvio che la cosa speciale da fare sarebbe stata quella di riunirci sul fumetto di cui lei è più orgogliosa.

In pratica, è come se i genitori di Miles si fossero riuniti per guidarlo in questo nuovo capitolo della sua vita. Sara ha detto di si immediatamente, e la cosa mi ha fatto piacere. Avevamo letteralmente una lista di cose che avremmo voluto fare, e adesso possiamo farle davvero. E’ venuto fuori tutto molto velocemente, e sono davvero grato alla Marvel per avermi permesso di rimanere. E’ un fumetto molto speciale.”

Ultimate_Comics_Spider-Man_v2_025-017

Lo scrittore di Portland ha rivelato alcuni dettagli sul suo lavoro con Mark Waid.

“Conosco Mark da anni. Lui è molto collaborativo. Ha fatto praticamente tutto nei fumetti: Editor , Editor-in-chief, scrittore e anche proprietario di un negozio. Conosce la magia che c’è in questo lavoro, lascia che tutti facciano quello che vogliono purché non rovinino quello che stanno facendo. Fa i salti mortali per permettere alle persone di talento di esprimersi al meglio, e tratta tutti in modo estremamente rispettoso.

Ma sapevo già queste cose di lui, quindi non è stata una sorpresa per me. Ma c’è sicuramente qualcosa, una sensazione, e il fatto che io stia condividendo Miles con lui è davvero cool. Sto lavorando adesso con Mark. Stiamo cercando di sviluppare lo scopo di Miles nell’Universo Marvel, e quello che è il suo rapporto con i Vendicatori.

Sta andando davvero bene, e le prime pagine sono già pronte. Mostrano una grande evoluzione del talento artistico di Sara, un po’ come David Marquez sta mostrando su “Invincible Iron Man”. E’ un grande onore poter avere un posto in prima fila per vedere due dei migliori talenti artistici dell’età moderna dei fumetti che esplodono. Davvero, è una cosa incredibilmente speciale.”

Dopo la fine di “Secret Wars”, Brian Bendis scriverà le avventure in solitaria di Miles, mentre Mark Waid si occuperà del giovane supereroe come un membro dei All-New Avengers.

“La nuova serie “Spider-Man” sarà adatta a chi non ha mai letto niente di Miles prima d’ora. Nel primo numero ci saranno molte risposte agli eventi di Secret Wars. ma allo stesso tempo chi non conosce questo personaggio o la sua storia si troverà come a casa. E vi consiglio di non perderlo perché sarà un tassello fondamentale nella vita del nuovo Spider-Man. E ci sarà anche Peter Parker, che nel frattempo ha iniziato ad fare le sue cose da Spider-Man in diverse città in tutto il mondo. Vedrete Peter.

Non dirò quando o dove, anche se è difficile da immaginare, ma questo fumetto non riguarderà l’eredità di Peter come è accaduto nella serie ambientata nell’Universo Ultimate. Miles dovrà trovare la sua strada. Ovviamente, sarei un pazzo se non facessi parlare fra loro i due Spider-Men. Infatti, ci tufferemo nel materiale che Sara ed io avevamo programmato per il seguito della mini-serie “Spider-Men”, “Spider-Men 2.”

Bendis ha speso qualche parola sul roster di supercriminali lasciati in eredità da Stan Lee e Steve Ditko, che Miles potrà affrontare adesso che è sbarcato nell’Universo Marvel. Lanciano un messaggio sibillino sul primo criminale che metterà i bastoni fra le ruote allo Spider-Man di colore.

“Avevamo già delle versioni di quei personaggi nell’Universo Ultimate, quindi non sarà una così grande sfida per Miles. La grande sfida è quella di inserire Miles nel paesaggio più ampio della scatola di giocattoli più grande di tutta la cultura popolare che Stan, Jack [Kirby], Steve e tantissimi altri hanno aiutato a creare. Credo che i fan saranno molto sorpresi quando vedranno chi è il villain in “Spider-Man” #1. Sono sicuro al cento per cento, e lo dico adesso, in questo articolo, che se sfidassi i fan ad indovinare l’identità del nemico di “Spider-Man” #1, e  500 persone accettassero la sfida, nessuno riuscirebbe ad indovinare.

E’ qualcuno di cui non avete mai sentito parlare prima d’ora, e dubito che qualcuno possa indovinare. Ma ci saranno personaggi completamente nuovi. Sara sta facendo un lavoro meraviglioso per quanto riguarda il design.”

Per finire, Bendis si è leggermente sbottonato sull’atmosfera che prenderà la serie.

“La cosa bella di Spider-Man è che con lui puoi scrivere qualsiasi tipo di storia. Crime, horror supernaturale, epiche avventure spaziali. Non voglio dire molto, perché la forma definitiva del nuovo Universo Marvel dopo “Secret Wars” non è ancora stata rivelata, ma Miles avrà un ruolo unico. Quello per cui sono più eccitato che mai è che non credo che qualcuno abbia idea del tipo di storie che racconteremo.

Anche i lettori più navigati, quelli che sono tipo leggo fumetti da 30 anni e ho visto di tutto, non sapranno cosa accadrà nel prossimo numero, e credo sia una cosa fantastica.”

mmultsm2014005006-col-top-105513

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui