Dragon Ball Z: la Resurrezione di “F” guadagna 1,97 mln $ al primo giorno d’uscita in America

1
Il lungometraggio, uscito ad aprile in Giappone e previsto anche in Italia l’11 e 12 settembre , si è classificato all’ 8° posto per incasso di un film d’animazione giapponese al primo giorno di uscita.

Il sito Box Office Mojo ha riportato che l’ultimo film uscito sulla famosa saga di Akira Toriyama, ovvero Dragon Ball Z: Fukkatsu no “F” (La resurrezione di “F”) che incassato al primo giorno di uscita, cioè lo scorso martedì,  1967,626 milioni di dollari, mentre il film uscito precedentemente Dragon Ball Z: Battle of Gods, aveva guadagnato 2,2 milioni di dollari nei primi 2 giorni. Il film d’animazione che sarà proiettato, come del resto in Italia (previsto per l’11 e 12 settembre dalla Lucky Red), per un periodo limitato, si è classificato al 6° posto nella classifica generale dei film più visti fino ad ora nel mese di agosto negli Stati Uniti, mentre è all’ 8° posto per incasso di un film d’animazione giapponese al primo giorno di uscita, oltre ad essere il primo a rientrarci per un film proiettato in edizione limitata. Il film sarà proiettato in 894 cinema in tutto il suolo americano.

Il vice presidente e direttore operativo della Funanimation, casa che ha acquistato i diritti per proiettare il film negli Stati Uniti, ha dichiarato che “è entusiasta della reazione del pubblico a questo tipo di evento, il quale ha reagito in maniera più che positiva. Sapevano che avrebbe riscontrato consensi il film, ma in questo caso ha superato le aspettative di tutti”.

La distribuzione se in Italia sarà limitata per soli due giorni, in America sarà un po’ più duratura, dilungandosi per ben 9 giorni che vanno dal 4 agosto al 12 agosto, inoltre da giovedì 6 agosto sarà disponibile anche in Canada.

In Giappone,  Dragon Ball Z: Fukkatsu no “F” ha guadagnato, invece, all’ incirca 1,29 miliardi di yen (circa 14 milioni di euro) nei primi sei giorni, mentre sono stati staccati più di un milione di biglietti per i primi sette giorni, nonostante a rispetto degli Stati Uniti fosse proiettato in 658 sale sia in 2D che in 3D (includendo anche il 3D iMax).

Per la proiezione del film Akira Toriyama ha personalmente curato la storia, l’idea originale (ha dichiarato che questa storia, fosse stato per lui, l’avrebbe messa nel manga)  e il character design dei personaggi nel film, mentre alla direzione dell’animazione del film è stato designato Tadayoshi Yamamuro. Il gruppo pop giapponese, le Momoiro Clover Z hanno fatto la colonna sonora principale del film, oltre ad avere un ruolo, anche se marginale,  come doppiatrici.

L’autore Akira Toriyama a proposito del film, fin da subito ha dichiarato in un’intervista fatta a novembre che la “F” stava per “Freezer”, che resusciterà ,dopo la morte per mano di Trunks, nel film. Toriyama dice anche che l’idea per il titolo gli è venuta mentre ascoltava la canzone “F” dei Maximum The  Hormone,  gruppo musicale alternative metal/hardcore punk giapponese (famosi anche per la canzone “What’s up, people ?!” che era la seconda sigla di Death Note) che conosce personalmente e di cui questa canzone è stata anche usata come canzone durante il combattimento tra Goku e Freezer.

Il film avrà una trasposizione come cortometraggio anche nella nuova serie “Dragon Ball Super” la cui prima puntata è raccontata qui.

telegra_promo_mangaforever_2

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui