L’attore si prepara ad interpretare il mutante con gli artigli di adamantio per l’ultima volta.

Durante la premiere del suo documentario, Dukale’s Dream, Hugh Jackman è stato intervistato dall’Huffington Post ha parlato della sua decisione di lasciare il ruolo di Wolverine dopo il prossimo film: “Sei anni fa pensavo che le mie scelte professionali sarebbero state messe in pericolo da Wolverine ma ora so che mi ha permesso di fare film come Les Miserables, Prisoners e Pan. Le possibilità che sto avendo sono più varie che mai. Tra dieci anni spero di non ritrovarmi disoccupato a rimpiangere la scelta di aver lasciato il ruolo e ad implorare per riaverlo.”

Circa la Marvel e la 20th Century Fox: “Sono stati di grande support. Diciassette anni è un tempo molto lungo. E sono sicuro che hanno già iniziato a cercare il mio rimpiazzo. Qualcuno starà firmando un accordo per undici film mentre parliamo.”

Sul terzo film di Wolverine: “Sento grande entusiasmo. Credo sia negazione. Come un giocatore di football che annuncia il suo ritiro prima dell’ultima stagione. Quindi non vedo l’ora. Ma so che non è ancora finita. Ho ancora un sacco di sveglie alle quattro del mattino e un sacco di bianco d’uovo e pollo al vapore da mangiare.”

“Mi sento davvero fortunato ad aver interpretato questo ruolo. Wolverine – L’immortale e X-Men – Giorni di un futuro passato sono stati forse i due migliori e spero che ci ripeteremo con quest’ultimo film.”

Circa un possibile cameo in Deadpool: “Non posso dire niente… No. Ma io e Ryan Reynolds siamo buoni amici, quindi…”

Ancora più lapidario circa un cameo in X-Men: Apocalypse: “Chissà?”

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui