La casa editrice sfida la cantante… per l’utilizzo di una parola.

Ricordate quando la DC Comics cercò in tutti i modi di impedire al Valencia FC di utilizzare un pipistrello molto simile a quello della serie Batman Beyond come simbolo? Una vicenda simile si è appena aperta nei tribunali USA, dove sempre la casa editrice di Superman e la cantante barbadiana Rihanna hanno entrambe richiesto di registrare il marchio Robyn.

I fatti: nel 2014 Rihanna ha presentato la sua richiesta di depositare come marchio registrato la parola Robyn (Rihanna è nata Robyn Rihanna Fenty) per utilizzarla come nome per una futura linea di abbigliamento. Robyn era solo uno dei nomi per cui la cantante ha fatto la domanda (tra gli altri Rhi Rhi, Fenty Corp, Fenty, e tutte le combinazioni possibili) ma ha evidentemente attirato l’attenzione della DC, che l’11 Maggio 2015 ha presentato la sua opposizione (dopo averla annunciata lo scorso Novembre) alla registrazione del marchio, ufficialmente avente per proposito il “Fornire materiale generale e riviste online non scaricabili”.

Non è difficile capire perché la DC si opponga alla registrazione di un nome identico per pronuncia a quello di Robin, spalla di Batman, da cui si differenzia solo per la ‘Y’. Occorre ricordare poi che per le leggi sul copyright USA se un proprietario non difende ogni volta che può il suo marchio rischia di vederselo portar via in dispute future.

Certo, occorre veramente sforzarsi per pensare che qualcuno possa confondere la linea di abbigliamento di Rihanna o il suo catalogo online per un fumetto DC; come mossa pacificatrice ci sentiamo però di proporre Rihanna per il ruolo di Robin (senza y) in uno dei futuri film di Batman.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui