Garland parla di 28 mesi dopo e della sua possibile realizzazione.

Il regista e sceneggiatore di Ex Machina, Alex Garland, ha confermato (via The Playlist) che il terzo capitolo della trilogia di 28 giorni dopo è in lavorazione. Il suo coinvolgimento con il progetto, però, rimane circoscritto al soggetto della storia.

Garland ha detto che dopo il secondo capitolo, 28 settimane dopo, nessuno era intenzionato a realizzarne un terzo, lasciando la possibile trilogia incompiuta.

“Circa due anni fa, Danny [Boyle, che ha diretto 28 giorni dopo dallo script di Garland] ha cominciato a collaborare su una potenziale lavorazione di Trainspotting 2, un altro sequel,” ha detto Garland. “In quella conversazione, un’idea per 28 mesi dopo è arrivata. Ho avuto una sorta di strana idea che mi è saltata in testa. In parte dovuta a un viaggio che avevo fatto. Ho avuto questo pensiero e l’ho suggerito al produttore Andrew McDonald e a Danny, ma ho anche detto che non volevo farne parte. Non voglio davvero assumere un ruolo, quindi Andrew disse ‘Lascialo a me.’ È andato e ora sta lavorando al progetto.”

Il ruolo di Garland in 28 settimane dopo era quello di produttore esecutivo, insieme a Danny Boyle, ma ora sembra allargarsi a quello di soggettista per questo nuovo terzo capitolo, che non ha ancora un regista e non è chiaro se Boyle o Juan Carlos Fresnadillo (regista di 28 settimane dopo) abbiano intenzione di tornare. Le ultime scene di 28 settimane dopo mostravano il diffondersi dell’epidemia a Parigi e da lì, presumibilmente, in tutta la Francia e poi Europa, dunque il nuovo capitolo dovrebbe riprendere da lì.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui