È scomparso Bruno Concina, lo sperimentatore positivo

Pubblicato il 3 Gennaio 2011 alle 11:26

Vi annunciamo con tristezza che il 31 Dicembre 2010 è scomparso, all’età di 68 anni, Bruno Concina, lo “sperimentatore positivo”, come lui stesso amava farsi chiamare. Concina iniziò la sua prolifica collaborazione con la Disney nel 1979 come sceneggiatore; emergendo da subito come inventore del fumetto a bivi. Topolino e il segreto del castello, disegnata da Giorgio Cavazzano, fu una delle prime storie in cui potè sperimentare questa nuova forma di narrazione applicata al fumetto, inserendo numerose biforcazioni nella narrazione che portavano ad un finale ogni volta diverso.

Oltre al suo lavoro “sul campo”, Concina fu attivo anche in ambito teorico, scrisse infatti un importante manuale sulla sceneggiatura dei fumetti, intitolato “Pensare il fumetto” nel quale trattava l’argomento con grande passione e intenso amore verso il suo lavoro. Concina fu anche pesantemente critico verso la Disney, con la quale ruppe il suo sodalizio dopo anni di intensa collaborazione, denunciando senza riserve le condizioni indiscutibilmente precarie riguardanti i fumettisti Disney e il mancato riconoscimento dei diritti d’autore sia per quanto riguardava le traduzioni effettuate all’estero che per le ristampe delle opere.

Il miglior modo di ricordarlo è certamente quello di pensare a lui come un vero sperimentatore positivo, oltre che come grande autore di fumetti.

TAGS

Articoli Correlati

My Hero Academia – World Heroes’ Mission, il terzo film animato della serie, inaugura la nuova stagione degli Anime...

11/10/2021 •

11:29

Lo scontro definitivo tra Spider-Man e il suo “migliore amico” Harry Osborn, tornato ad indossare i panni di Goblin, in uno...

11/10/2021 •

11:00

Ken il Guerriero – il musical debutterà a Dicembre nei teatri del Giappone. I canali Twitter ufficiali hanno annunciato...

11/10/2021 •

10:17