Si unisce a politici e amministratori delegati nella raccolta fondi per prevenire il dislocamento della base di Futenma.

Okinawa è l’isola giapponese che dalla fine delle Seconda Guerra Mondiale ospita le basi militari americane, la cui presenza – il 75% delle basi in Giappone sono concentrate sul suo territorio, è sempre stata fonte di malcontento nella popolazione.

Un sentimento comune che si fa sentire anche ai giorni nostri, soprattutto a seguito delle discussioni sul ricollocamento della base di Futenma: attualmente ha sede nella città di Ginowa, ma le proposte avanzate vorrebbero spostarla sulla costa di Henoko nella zona settentrionale dell’isola, lontano sì da aree residenziali ma vicino alla barriera corallina e zona in cui risiede la specie a rischio dei dugongo.

okinawa us base

Per protestare contro il trasferimento — considerato l’ennesimo attacco alla bellezza naturale dell’isola — è stato istituito il Fondo Henoko, un gruppo di politici, amministratori delegati, organizzazioni e cittadini che hanno deciso di investire i propri soldi per impedire il ricollocamento della base, raggiungendo finora la cifra di 100 milioni di Yen (800 mila euro circa).

A questi si è ufficialmente unito Hayao Miyazaki, che in passato ha già espresso la propria posizione sulla questione Okinawa affermando che la smilitarizzazione dell’isola è fondamentale per la pace in Estremo Oriente.

Gli altri membri del Fondo si sono detti molto contenti della presenza del regista e sperano che una figura così popolare possa ampliare il consenso intorno al gruppo e aiutare la causa sia all’interno che all’esterno dei confini dell’isola.

Fonte: RN24

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui