Lo spiega lo staff di Yamato Animation.

Il 17 Aprile ha debuttato sul canale YouTube Yamato Animation High School DxD BorN, terzo anime tv tratto dalle light novel originali di Ichiei Ishibumi e Miyama-ZERO. Attraverso un post sulla propria pagina facebook ufficiale, Yamato Animation ha fatto chiarezza sulla questione censure che oscurano i momenti più piccanti degli episodi: innanzitutto viene chiarito che le censure non sono state operate dalla piattaforma italiana, ma è da ricercarsi a monte dal momento che quella è la versione che va in onda sulle tv giapponesi in chiaro.

L’unica versione integrale è per ora disponibile soltanto a pagamento sul canale nipponico AT-X, l’unico autorizzato alla trasmissione senza censure. Yamato Animation è però in trattativa per portare sul canale YouTube anche l’edizione integrale degli episodi.

Ecco la nota originale:

“Domanda: Gli episodi di High School DxD BorN sono censurati?
Risposta: Sì. Per ora.

D: Li avete censurati voi?
R: No. La versione attualmente presente su Yamato Animation è quella andata in onda sulla tv giapponese in chiaro e rilasciata dal distributore a tutte le piattaforme simulcast. Il video NON è stato in alcun modo editato da noi. (E no, le censure non sono state imposte da YouTube.)

D: Perché sono censurati?
R: In Giappone il nudo integrale è vietato, in tv come sul web, questo tipo di censure sono la norma.

D: Ma io ho visto una versione senza censure!
R: Significa che hai scaricato o visto in streaming (illegalmente) un rip preso dal canale giapponese a pagamento AT-X, l’unico canale autorizzato a mandare in onda la versione integrale dell’anime.

D: E che vi costava metterla anche voi?
R: Non ci era permesso, avrebbero mandato dei ninja a ucciderci. L’unica versione autorizzata dal Giappone per il simulcast è quella censurata.

D: Quindi gli episodi saranno sempre censurati?
R: No, i diritti per la versione senza censure si sbloccheranno quando in Giappone la serie uscirà in home video. Ma, sorpresa: sono attualmente in corso trattative per poter pubblicare IMMEDIATAMENTE su YouTube le versioni integrali degli episodi. Non possiamo ancora dire come e quando, ma in caso di riuscita l’Italia sarà l’unico paese al mondo a mettere a disposizione gratis e legalmente un anime che anche in Giappone si può vedere solo a pagamento. Vale la pena di aspettare un po’, no?”

telegra_promo_mangaforever_2

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui