Da un’intervista con il produttore del franchise di Street Fighter sembra possiamo aspettarci qualcosa di davvero eccezionale!

Durante un’intervista pubblicata sull’ultimo numero di Edge of Magazine, Yoshinori Ono, produttore del franchise di Street Fighter ormai da tempo, avrebbe rilasciato affermazioni che lasciano presagire l’arrivo di un grande titolo. Il Team di Sviluppo si sarebbe impegnato così tanto da portare questo nuovo capitolo a livelli che non si sarebbero MAI aspettati.

“Abbiamo lavorato su Street Fighter 4 negli scorsi sette anni. C’è stato un bel po’ di rassettamento da fare, ma tutt’oggi il gioco va ancora forte” ha detto Ono. “Questo significa che con Street Fighter 5 abbiamo la possibilità di creare qualcosa con uno scopo più grande, un gioco che comprende tutti ciò che Street Fighter è divenuto in questi anni, ma che sia anche in grado di espandersi in qualcosa mai visto prima. Abbiamo dato vita a qualcosa che nessuno si aspetta! È un gioco che attrae i fans ovviamente, ma anche in grado di attrarre nuovo giocatori. Con Street Fighter 4 era come rivivere una passione, con Street Fighter 5 è come accrescerla.”

Queste parole molto cariche ed entusiastiche sembrano quasi riuscire a giustificare la lunga attesa che i fan hanno sopportato. Ono avrebbe anche sottolineato di come lavorare al progetto sia stato facile proprio per via dell’entusiasmo presente all’interno del Team e che questo sia un ottimo segno in previsione di un gioco che prospetta di presentare qualcosa di unico e nuovo.

“Ho lavorato su molti progetti per la CAPCOM, ma in tutta la mia carriera qui, di certo il progetto di Street Fighter 5 è stato quello più lineare. Questo titolo era almeno un centinaio di volte più facile da tirare su rispetto al precedente” ha detto Ono. “La passione che aleggia nel Team nei confronti del brand di Street Fighter è tale da renderli estremamente diligenti. Ci sono stati molti meno ostacoli e molto meno stress. In termini personali, Street Fighter 5 rappresenta qualcosa di nuovo anche per me.”

Come ad esempio il fatto che, dopo anni all’interno della CAPCOM, egli stia iniziando a passare il suo sapere alla nuova generazione di developers.

“Potremmo dire che questo è il punto della mia carriera dove sono passato da studente a mentore” ha detto Ono “nello stesso modo in cui Inafune ha insegnato a me molto sul come realizzare giochi, sto cercando di impartire la mia conoscenza alle persone fondamentali per questo titolo in modo da insegnargli tutto ciò che so sul come realizzare giochi di lotta e come far crescere e maturare la community che vi si crea intorno. Sta arrivando la nuova generazione di sviluppatori.”

Ad ogni modo non si tratta solo di pace, calma e tranquillità nel passare tutta la saggezza che si trova intorno a Street Fighter. Le aspettative per la premier mondiale sono alte.

“Abbiamo un bel po’di feedback che ci urla addosso tutto il tempo. Ma ciò che ho imparato in anni di carriera è che non è la voce che urla di più quella che spesso bisogna di ascoltare” ha detto Ono “Spesso queste persone non rappresentano le masse. Quindi è il caso di trovare le persone chiave all’interno della community nel mondo, quelle che magari non sono così sceniche, in modo da ascoltare i loro pareri. Chiaramente non puoi rendere tutti felici sempre, ma se riusciremo a rendere il grosso felice, allora sono fiducioso nel futuro di Street Fighter.”

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui