Il mondo telefilmico britannico in mostra nei suoi molteplici aspetti in un evento unico organizzato dalla Let Love In Events (LLIE).

“In 900 anni di tempo e spazio non ho mai conosciuto qualcuno che non fosse importante” afferma il Dottore, protagonista della serie di fantascienza più longeva nella storia della televisione, prodotta dalla BBC, Doctor Who. Temi quali l’accettazione della diversità di ogni individuo, la curiosità di aprirsi a nuove esperienze, spingendosi oltre i propri limiti, matrice comune delle due serie televisive Sherlock e Doctor Who, sono tra le ragioni che hanno spinto l’associazione milanese Let Love in Events (LLIE) ad organizzare la British Power Convention, così da riunire gli appassionati di entrambe le serie.

Doctor Who, serie di culto entrata a far parte della cultura popolare del Regno Unito, ha festeggiato da poco il suo cinquantesimo anniversario. Sherlock, vincitrice di tre Emmy Awards, liberamente tratta dalle opere di Sir Arthur Conan Doyle, ambienta al giorno d’oggi le storie del noto investigatore londinese. Assieme condividono la presenza di Steven Moffat in veste di sceneggiatore e producer.

Logo_BP

La Let Love In Events, dall’inglese “fai entrare l’amore“, associazione al femminile con staff al di sotto dei 30 anni, nasce proprio dal piacere provato nel trovarsi assieme alle persone con cui si condivide una passione. “Per questo motivo abbiamo deciso di inaugurare la nostra attività proprio con Doctor Who e Sherlock” afferma Noemi Bardella, presidentessa della LLIE. “Sono due serie estremamente diffuse che colpiscono un ampio target, dai bambini agli adulti”.

La convention, che avrà luogo a Milano presso lo Sheraton Milan Malpensa Airport Hotel & Conference Centre, dall’1 al 3 maggio 2015, prevede un weekend denso di attività, con la partecipazione di tre attori da ciascuna serie. Le iniziative prevedono non solo l’incontro con alcuni attori del cast e la possibilità di fare foto e autografi, ma anche sessioni parallele legate al mondo letterario nato dalla penna di Conan Doyle da un lato e all’adattamento televisivo di Doctor Who dall’altro. E’ prevista anche un’area stand che permetterà al pubblico di acquistare gadget legati a entrambi i brand.

ospiti_BP

“La scelta degli ospiti è volta ad accontentare il più possibile un pubblico molto vasto che segue le serie con interesse da anni” prosegue Noemi Bardella. Dal lato Doctor Who, infatti, è stata annunciata la partecipazione di Neve McIntosh, interprete della siluriana Madame Vastra, Colin Baker, interprete del Sesto Dottore e Arthur Darvill, interprete di Rory Williams, companion dell’Undicesimo Dottore con il volto di Matt Smith, nel cosiddetto “New Who”, conosciuto anche per i suoi ruoli in The White Queen e Broadchurch. L’obiettivo è accontentare sia il giovane pubblico che ha riscoperto la serie di Doctor Who grazie al suo reboot nel 2005, sia gli appassionati che la seguono dall’epoca classica.

Dal lato Sherlock, invece, è prevista la partecipazione di Rupert Graves, interprete dell’ispettore Gregory Lestrade, Louise Brealey, volto di Molly Hooper patologa innamorata di Sherlock, e Andrew Scott, interprete del villain per eccellenza Jim Moriarty, nemesi di Sherlock Holmes, presto sul grande schermo con un ruolo nel nuovo film di James Bond.

 

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui