Autore: Bryan Lee O’ Malley (testi e disegni)
Casa Editrice: Rizzoli/Lizard
Provenienza: USA
Prezzo: € 9,90, 12,7 x 18,6, pp. 184


Giunge al quinto volume il serial Scott Pilgrim, dell’autore rivelazione Bryan Lee O’ Malley, pubblicato negli Stati Uniti dalla Oni Press e proposto in Italia da Rizzoli/Lizard, vincitore degli Eisner Award nel 2010, imperniato sulle esilaranti e folli vicissitudini amorose del giovane Scott, impegnato in una relazione complicata con la bella fattorina ninja Ramona.

Come ben sanno i lettori dei volumi precedenti, Scott, prima di mettersi definitivamente con la ragazza, deve affrontare i suoi ex fidanzati, riunitisi in un gruppo chiamato la Lega degli Ex Fidanzati di Ramona. Il fumetto in questione, visivamente caratterizzato da una specie di American manga style, è una riuscita satira dei comportamenti di certa gioventù anglosassone alternativa, nonché delle convenzioni dei comics super-eroistici.

Negli ultimi tempi, comunque, le sorprese non sono mancate e anche in questa quinta uscita le evoluzioni narrative abbondano. Scott, innanzitutto, compie ventiquattro anni e la band di cui fa parte, i Sex Bob-Omb, incominciano ad avere un po’ di problemi e non è detto che la loro carriera musicale, che finora non è mai decollata, possa avere grandi prospettive future.

Per giunta, il rapporto tra Scott e Ramona, già compromesso dall’ingombrante minaccia degli ex della ragazza, inizia ad incrinarsi, forse in modo irreparabile. Ma a questo punto l’autore incomincia a sviluppare un punto narrativo irrisolto, e cioè il passato enigmatico della fattorina. Per quale ragione Scott deve per forza combattere con gli ex fidanzati di Ramona? Cosa c’è sotto? E Ramona nasconde qualche segreto?

Come al solito, O’ Malley costruisce una godibile story-line, piena di ironia, meta-narrazione, dialoghi da sit-com con un pizzico di soap opera e non mancano nemmeno farsesche prese in giro dell’immaginario catastrofico giapponese (Scott dovrà vedersela con due gemelli del Sol Levante, tanto per cambiare, ex boyfriend di Ramona, che sembrano usciti da un manga o da una pellicola di samurai).

Ci sono, inoltre, riferimenti sarcastici al comicdom a stelle e strisce, con citazioni del senso di ragno di Spider-Man e, in una sequenza particolarmente riuscita, Scott racconta addirittura la trama di uno storico episodio degli X-Men di Claremont e Marc Silvestri, quello in cui i mutanti del Professor X attraversavano il Seggio Periglioso e perdevano la memoria.

In più, lo scatenato O’ Malley introduce il mistero del fantomatico Gideon che, comprensibilmente, verrà approfondito nel volume successivo (e conclusivo) della saga. Dal punto di vista grafico, bisogna dire che, al di là delle consuete suggestioni manga, O’ Malley ha lievemente variato il suo tratto, dimostrandosi più accurato, specialmente negli sfondi. E anche la scansione dello story-telling e, in generale, del lay-out delle tavole a volte subisce qualche modifica.

‘Scott Pilgrim Contro l’Universo’, comunque, non mancherà di essere apprezzato da coloro che hanno seguito con entusiasmo le peripezie del povero Scott ed è un ottimo preludio a quello che, si presume, sarà il prorompente finale di questo fumetto che ha fatto tanto parlare di sé.


Voto: 7 ½

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui