Mike Deodato si scaglia contro la Bonelli!

Pubblicato il 25 Marzo 2015 alle 21:30

Da un possibile Tex d’autore a una polemica che non sembra avere fine!

Ritorniamo purtroppo all’argomento che sta infiammando in questi ultimi giorni il web, di cui potete leggere la genesi a questo indirizzo. Traduciamo e pubblichiamo senza commentare.

Mike Deodato comincia la sua lettera di “scuse” pubblicata su Bleeding Cool con una citazione di Elizabeth Kenny:

“He who angers you conquers you”

Ho imparato questa settimana quanto ciò possa essere vero.

Questa settimana ho perso la pazienza e benché avessi tutte le ragioni per farlo mi sento come se avessi perso una battaglia con me stesso.

No, non mi pento di nulla di ciò che ho detto all’editor della Sergio Bonelli Editore. Se l’è meritato. Non è stato rispettoso, è stato rude, mi ha mentito. Non è stato professionale, e questo sarebbe il minimo che ti aspetteresti in ogni altro lavoro. Ma mi dispiace che voi lettori abbiate dovuto assistere a questo.

Vi faccio le mie scuse.

Mi scuso perché avete dovuto scoprire così in quale modo la SBE tratta i suoi talenti. È una vergogna. Sergio Bonelli Editore è un patrimonio nazionale italiano., il frutto nato dal duro lavoro di Sergio Bonelli e suo padre, Gian Luigi Bonelli, che non meritano di vedere la loro eredità gettata nel fango a causa del comportamento abominevole di uno dei suoi dipendenti. Già, perché come uno dei principali editor rappresenta la compagnia.

Ho ricevuto numerosi messaggi da altri artisti che hanno subito lo stesso trattamento irrispettoso da loro e sono troppo spaventati per parlarne in pubblico. Va oltre la mia comprensione come possano fare cose del genere ad alcuni dei migliori creatori del mondo. Gli artisti dovrebbero essere riveriti, non trattati come immondizia.

Il mondo è più piccolo ora. Internet ci ha reso tutti vicini di casa e certe cose non rimangono più nascoste.

Le persone parlano. Le persone ascoltano.

La mia sola speranza è che la mia reazione pubblica abbia almeno un risvolto positivo, che avverta la Sergio Bonelli Editore che è ora di cambiare modo di fare: siete un patrimonio nazionale. Siate rispettosi in cambio, disfatevi dell’erbaccia e cominciate a trattare i vostri talento come meritano.

Non è mai troppo tardi per iniziare.

Mike Deodato Jr.

Articoli Correlati

Black Panther: Wakanda Forever dovrà fare i conti come sappiamo purtroppo, con l’assenza di Chadwick Boseman. Ovviamente la...

02/01/2022 •

10:00

Durante il Disney Investor Day di Dicembre, i Marvel Studios hanno annunciato ufficialmente il Film Ant-Man and The Wasp:...

01/01/2022 •

20:27

Al San Diego Comic-Con del 2019, i Marvel Studios hanno annunciato il Film Doctor Strange In The Multiverse Of Madness,...

01/01/2022 •

20:15