L’azione si sposta dall’anno 0068 allo 0071 dello Universal Century.

In Italia arriverà tra qualche mese grazie a Dynit, ma le sale giapponesi già ospitano l’anteprima limitata del primo capitolo di Mobile Suit Gundam: The Origin, trasposizione in quattro parti dell’omonimo manga di Yoshikazu Yasuhiko pubblicato in Giappone da Kadokawa Shoten su Gundam Ace (2001-2011) e in Italia da Edizioni Star Comics su Gundam Universe.

La proiezione nei cinema si conclude con un teaser che annuncia che il seconda OVA sarà intitolato ‘Kanashimi no Artesia’ (‘La triste Artesia’) e arriverà nei cinema in Autunno. La storia si sposterà tre anni in avanti per seguire la dolorosa separazione dei fratelli Casval e Artesia, i futuri Char Aznable e Sayla Mass, e lo sviluppo dei mobile suit — in particolare della fazione di Zeon.

gundam origin ova 2 kanashimi no artesia

Lo staff principale riunito da Sunrise è composto dal regista Takashi Imanishi (Gundam 0083), dallo sceneggiatore Katsuyuki Sumisawa (Gundam Wing), dai character designer Yoshikazu Yasuhiko e Tsukasa Kotobuki (Saber Marionette J), dai mecha designer Kunio Okawara (Gundam, Votoms, Layzner), Hajime Katoki (Patlabor 2 The Movie, Victory Gundam), Kimitoshi Yamane (Cowboy Bebop, Gundam Seed), Mika Akitaka (City Hunter 2) & Junichi Akutsu (Code Geass) e dai direttori dell’animazione Hiroyuki Nishimura (Deltora Quest) & Takuya Suzuki (Gintama, Gasaraki). Yasuhiko è accreditato anche come regista capo.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui