Zakuri Sato, autrice di Mairunovich, cercherà di usare la sua esperienza di shoujo mangaka per attirare nuovi studenti e studentesse.

Un po’ come accade in Italia, anche in Giappone gli istituti tecnici hanno un corpo studentesco formato per lo più da maschi. Così, dopo la fusione che li ha fatte diventare una scuola sola, due istituti superiori di Kyoto hanno deciso di invogliare possibili nuove iscritte con delle uniformi uscite dritte dritte da uno shoujo manga: più precisamente da Taihen Yoku Dekimashita di Zakuri Sato, mangaka nota in Italia per Mairunovich (pubblicato qui da noi da Star Comics).

uniformi manga 2

uniformi manga 3

Il lettore di manga medio potrebbe pensare che tutte le uniformi delle scuole giapponesi siano simili a quelle disegnate nei loro fumetti preferiti, ma come ci ricorda l’inviato di Kotaku in Giappone Brian Ashcraft “alcune scuole hanno uniformi orribili”. Anche per questo Sato-sensei, residente proprio a Kyoto, si è detta che quelle che ha disegnato per i suoi personaggi siano diventate reali; la mangaka spera che “Queste cosiddette uniformi shoujo rendano più facile alle ragazze studiare in questa città.”

Invidiosi? La vostra scuola aveva uniformi degne di un manga, si spera non hentai? Ditecelo nei commenti!

 

Immagini via Kotaku.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui