40 persone arrestate in 3 giorni per pirateria di manga, anime e drama

Pubblicato il 21 Febbraio 2015 alle 14:23

Le leggi giapponesi sulla violazione del diritto d’autore prevedono 10 anni di carcere e multe fino a 80 mila euro.

Dal 17 al 19 Febbraio, 38 Dipartimenti di Poliza lungo tutto il Giappone hanno perquisito 133 locali e arrestato 40 persone sospettate di violazione del diritto d’autore: avrebbero caricato illegalmente anime, manga, musica, drama tv e film sui programmi di condivisione quali Share (il più usato, 31 utenti), Perfect Dark (4), Cabos (2) e BitTorrent (2).

I sospetti sono tutti maschi di età compresa tra i 21 e i 65 anni; tra il materiale condiviso illegalmente che la stampa giapponese sta iniziando a riportare per ogni caso figurano Detective Conan, XXX HOLiC, Yo-Kai Watch, Si Alza il Vento e la colonna sonora di Mobile Suit Gundam Unicorn.

Nello stesso periodo del 2014 furono arrestate 33 persone, il numero di quest’anno è il più alto di sempre. È la sesta azione a livello nazionale per questo tipo di crimini.

Articoli Correlati

Uncharted arriva sul grande schermo con un film live action interpretato da Tom Holland e Mark Wahlberg. Dopo vari ritardi, il...

21/10/2021 •

15:17

Presentato come evento speciale in anteprima ad Alice nella Città Ron Un Amico Fuori Programma, il nuovo film d’animazione...

21/10/2021 •

13:20

La stagione 3 dell’anime che adatta il manga Kaguya-sama: Love is War di Aka Akasaka è a pochi mesi dal debutto. Ha per...

21/10/2021 •

11:47