L’uscita della trasposizione cinematografica dal vivo del manga di Shirow è prevista per il 14 Aprile 2017.

Alcuni appassionati non sembrano aver accolto positivamente positivamente la decisione della Dreamworks di scritturare Scarlet Johansson quale eroina protagonista del film live action tratto da Ghost in the Shell. Il malumore non sembra essere dettato dalla scelta dell’attrice in sé, ma si inserisce in un più ampio malcontento sulla scarsa presenza Hollywoodiana di interpreti asiatici in ruoli di primo piano — in special modo nelle pellicole tratte da materiale orientale e ambientate originariamente in Asia, tanto da parlare di ‘sbiancare i personaggi asiatici’.

Attraverso la piattaforma Care2Petitions è stata quindi aperta una petizione, che ha superato le 31 mila sottoscrizioni, per far sì che Dreamworks riconsideri il casting; tra le sostitute citate dai firmatari figura l’attrice Rinko Kikuchi di Pacific Rim.

Nella petizione si legge:

“Il film originale è ambientato in Giappone e i membri principali del cast sono Giapponesi. Perché quindi il remake americano ha per protagonista un’attrice bianca? L’industria è già ostile agli attori Asiatici senza che i ruoli nei film più importanti vengano cambiati per escluderli. Stando a un recente sondaggio, nel 2013 i personaggi asiatici hanno costituito solo il 4.4% delle parti recitate nei film di successo di Hollywood.

Dreamworks potrebbe usare questo film per aiutare a fornire opportunità agli attori Asiatico-Americani in un mercato che offre loro poche occasioni per mettersi in luce — per favore firmate la petizione per chiedere loro di riconsiderare il casting di Scarlett Johansson in Ghost in the Shell e scegliere attori più vicini al cast del film originale!”

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui