George R.R. Martin
Al creatore de Il Trono di Spade piacerebbe scrivere comics del Dottor Strange, ma le trattative con la Casa delle Idee non sono andate a buon fine. Queste le richieste dello scrittore.

Qualche giorno fa un lettore ha chiesto a Tom Brevoort, Vice Presidente Senior della sezione editoriale Marvel, come mai la Marvel avesse chiesto al wrestler CM Punk di mettersi ai testi dei suoi fumetti ma non allo scrittore George RR Martin, padre delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco. Questa è stata la risposta dell’editor della Casa delle Idee:

 CM Punk era determinato a scrivere una storia per la Marvel. George RR Martin ha espresso interesse, ma dettando condizioni praticamente impossibili da accogliere.

DoctorStrange

Cercando di capire quali queste “condizioni” potessero essere, Bleeding Cool ha ripescato un’intervista del 2012 al serial killer di Stark allo scrittore in cui Martin, noto Marvel-fan, raccontava quale personaggio gli sarebbe piaciuto sceneggiare e in che modo:

Il personaggio che mi divertirei di più a scrivere sarebbe il Dottor Strange, il maestro delle arti mistiche, da sempre uno dei miei preferiti… ma prima di farlo farei incontrare i miei avvocati con quelli della Marvel e metterei a punto un contratto di ferro che stabilisca che qualunque cosa io scriva nella storia continuerebbe a esserci per sempre e non sarà mai oggetto di retcon, reboot o spostata in un altro universo quando un altro sceneggiatore decidesse di metterci le mani sopra. Ho sempre odiato i reboot e le retcon e il fatto che un nuovo sceneggiatore arriva e disfa quello che era stato scritto dal precedente, riporta personaggi in vita, ne uccide altri… ma ho amato il Dottor Strange e se dovessi mai scrivere un personaggio Marvel lui e le sue dimensioni magiche sarebbero perfette; lo separerei dal resto dell’Universo Marvel allontanandolo da tutti gli altri team. In fondo non è adatto per quella roba, lui è qualcosa che non dovrebbe nemmeno essere nota agli altri eroi, vive ai confini del Marvel U proteggendo il mondo e la nostra dimensione e il nostro piano dell’esistenza da pericoli e forze che personaggi come Spider-Man e gli Avengers non possono nemmeno immaginare. È la nostra unica barriera contro Cthulhu e i Grandi Antichi, e il terribile Dormammu. Strange era al suo meglio in quegli anni, quando Stan Lee e Steve Ditko lo scrivevano in questo modo.

Probabilmente alcune richieste erano scherzose, ma potrebbe la Marvel accettare un Dottor Strange isolato dal resto dei suoi eroi (o morto nel primo albo, con Martin non si può mai sapere) mentre l’universo espanso cinematografico sta per farne il suo prossimo protagonista?

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui