Secondo nuove fonti la Marvel avrebbe voluto co-produrre una nuova trilogia dell’Uomo Ragno prendendone però il controllo creativo. E tagliando fuori Andrew Garfield. Intanto, dal Giappone la sede centrale Sony non è contenta della situazione…

In questi giorni le informazioni rubate dagli hacker dai server Sony Pictures hanno aperto nuovi scenari per i cinefili di tutto il mondo: la possibilità di un film d’animazione di Super Mario, ad esempio, o le comprovate trattative tra Sony e Marvel per portare Spider-Man nel Marvel Universe cinematografico a partire da Captain America: Civil War.

Questi contatti tra i due studios sembravano esauriti dopo che, stando ad alcuni report, la Sony Pictures (che ha sede negli USA) aveva rifiutato di produrre insieme alla Marvel una nuova trilogia su Spidey mantenendone il controllo creativo e commerciale. Da nuove fonti viene però fuori una storia diversa: secondo Latino Reviews l’accordo avrebbe previsto una divisione dei costi 60/40 in cui la spesa maggiore sarebbe stata a carico della Casa delle Idee, che in cambio avrebbe ottenuto anche una posizione di forza nelle scelte di scrittura e di marketing. Posizione che avrebbe sfruttato in prima battuta per sostituire Andrew Garfield, non adatto per il ruolo di Peter Parker secondo la Marvel.

Andrew-Garfield-Wallpaper

Sony Pictures avrebbe rifiutato questa opzione, tuttavia sempre secondo Latino Reviews (si tratta ovviamente di rumors) a riaprire le trattative potrebbe essere la sede centrale Sony dal Giappone. I dirigenti nipponici non sarebbero infatti soddisfatti di come si sta sviluppando il franchise dell’Uomo Ragno e non vedrebbero il chiedere l’aiuto della Marvel come una scelta da scartare a priori. Anche se questo significasse rendere non-canonici i cinque film prodotti finora.

Dalle mail hackerate, ordini dal Giappone a parte, viene comunque fuori la preoccupazione degli amministratori Sony statunitensi per il franchise dell’arrampicamuri. Un giornale brasiliano ad esempio ha pubblicato gli scambi tra Amy Pascal (presidente dello studio) e il collega Jeff Robinov in cui i due parlano della difficoltà dello sviluppare un mondo narrativo intorno a Spider-Man senza ricorrere ai personaggi Marvel, e viene anche ventilata l’ipotesi di rivolgersi a Stan Lee per fargli creare un nuovo personaggio da inserire nei film.

The Amazing Spider-Man 2

Dopo tutte queste indiscrezioni bisogna comunque ricordare che The Amazing Spider-Man 2 è stato uno dei maggiori successi commerciali del 2014 e che almeno altri due Spider-film (I Sinistri Sei e Venom) sono previsti entro i prossimi 5 anni. Per ora.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui