A quanto pare il leggendario regista non sopporta nessun tipo di fanatismo, riguardi esso gli anime, la guerra o le armi. Qualche settimana fa ne aveva fatto le spese anche il libro/film Eternal Zero.

Con il termine otaku si indicano spesso le persone con un interesse ossessivo verso anime e manga, ma può essere usato per chiunque abbia una forte passione di qualsiasi tipo: ci sono otaku delle idol, dei seiyuu (doppiatori), delle automobili, delle macchine fotografiche…

Probabilmente quindi l’intervistatore che ha chiesto ad Hayao Miyazaki se in fondo non fosse anche lui un otaku pensava al noto amore del regista di Porco Rosso e Si Alza il Vento per gli aeroplani e il volo. Oppure, meno innocentemente, voleva solo stuzzicarlo cercando una dichiarazione che facesse discutere come quella di quasi un anno fa, quando Miyazaki definì gli otaku come la rovina dell’animazione giapponese. E in questo caso avrebbe vinto a metà, perché se il padre di Totoro non ha nuovamente attaccato i suoi ex (?) colleghi animatori, non ha avuto remore a scagliarsi contro un’altra categoria di otaku/fanatici:

Otaku? Le persone che odio di più sono gli otaku appassionati di armi da fuoco. Parlando onestamente, penso che siano veramente delle gente di bassissimo livello, e tra tutti i maniaci della polvere da sparo credo che i peggiori siano quelli fissati con le pistole. Sono quelli che hanno ancora un carattere profondamente immaturo. Ha ha, non è d’accordo?

Il brano dell'intervista
Il brano dell’intervista

Dopo questa dichiarazione in rete è nato anche uno scherzoso dibattito con al centro proprio Si Alza il Vento, ultimo film del regista: dato l’evidente passione di Miyazaki per i caccia da guerra Zero, non si può considerare anche lui un otaku di armi e veicoli militari?

kaze tachinu 2

Nelle ultime settimane altre parole di Miyazaki avevano acceso una discussione tra lui e Naoki Hyakuta, politico e scrittore del bestseller che racconta la vita di un pilota kamikaze Eternal Zero, da cui è stato tratto anche un film di enorme successo: l’animatore aveva accusato entrambe le opere di “voler continuare a diffondere il falso mito ‘Dovete essere orgogliosi dei kamikaze’ basandosi su un mucchio di bugie” e dichiarando di “odiare queste cose fin da bambino”.
Hyakuta (ex deputato conservatore) rispose difendendo lo spirito a suo dire pacifista di Eternal Zero, affermando che era invece Si Alza il Vento a glorificare una macchina da guerra e il suo creatore e dando del “Fuori di testa” a Miyazaki (incorrendo così nella censura della tv pubblica giapponese).

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui