Su Le Storie del mese di gennaio, in edicola da sabato 10, arriva “Mercurio Loi”, firmato da Alessandro Bilotta e Matteo Mosca, con copertina come al solito affidata ad Aldo Di Gennaro.

Si tratta di un volume importante, perché promette di essere il primo di una serie che potrebbe essere proposta di tanto in tanto all’interno della collana antologica della Sergio Bonelli Editore o diventare un’uscita a parte. A darne notizia, da Facebook, è lo stesso Alessandro Bilotta: «Mercurio Loi – ha scritto l’autore sulla sua fan page – è un nuovo fumetto, mio e di Matteo Mosca. Ci abbiamo lavorato per un anno e mezzo e lo abbiamo concepito come una serie di cui l’episodio che esce tra un mese nelle Storie della Bonelli è solo il primo. C’è quello a cui teniamo, c’è Roma “nell’anno del Signore” e personaggi che devono salvare se stessi più che il mondo, supereroi imperfetti. E poi c’è lui, ma chi è Mercurio Loi?».Mercurio Loi

Quello che è l’albo mensile numero 28 de Le Storie è ambientato nella Roma del 1825, dove un fantasma omicida insanguina Castel Sant’Angelo. Scopriamo di più dal sito della Bonelli Editore: «Nella Roma del 1825 non fermentano solo i primi germi del patriottismo carbonaro e le trame delle tante società segrete… Ben altri misteri funestano le notti della futura capitale d’Italia. L’antico Castel Sant’Angelo è infatti sede di alcune oscure morti e tra le sue mura si dice alberghi un fantasma omicida. È un enigma che solo la mente fredda ed erudita di un italico Sherlock Holmes potrebbe sciogliere, la mente di un uomo d’azione senza paura (o quasi). La mente inflessibile di… Mercurio Loi!».

Per capire se a questo primo episodio ne seguiranno altri, ovviamente, come è prassi in questi casi, bisognerà attendere il responso del pubblico.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui