Ritorna l’annuale appuntamento invernale con Dylan Dog edito da Mondadori: nella collana Oscar Best Sellers la casa editrice milanese porta in libreria “Il marchio del vampiro”.

Saranno sei i racconti contenuti nel volume da libreria che conta 504 pagine (15€). A differenza del solito, però, non è il primo racconto a dare il titolo al volume, che si apre con “Notti di caccia” storia del 2001 con sceneggiatura di Pasquale Ruju e disegni di Nicola Mari, prima parte di un’avventura che si conclude con “Il marchio del vampiro”. È proprio da questo secondo racconto, infarcito di creature della notte e tinto di rosso carminio, che il volume prende il titolo.

Si prosegue con toni più sognanti, con “Il lago nel cielo”, storia rialente al 1999 con soggetto di Cristina e Pippo Neri e sceneggiatura di Tiziano Sclavi visualizzata da Bruno Brindisi. Si tratta di un episodio poetico che porta Dylan Dog a confrontarsi con dolorosi ricordi e con i misteri nascosti dall’acqua…

L’avventura successiva ha firme di Paola Barbato ai testi e Corrado Roi ai disegni, in una storia originariamente apparsa nel 2003 e che porta l’Inquilino di Craven Road a frequentare un luogo infernale: “Il settimo girone”. Michele Masiero e Giovanni Freghieri, poi, manovrano i fili del destino di Dylan, lasciandolo con la macchina in panne nel bel mezzo del nulla, facendolo arrancare faticosamente nella neve, solo per poi trovare riparo in un’inquietante magione, “La locanda alla fine del mondo” (2007).

A chiudere il tutto, una storia breve apparsa per la prima volta nel 1998 sul settimo Gigante: in “L’incubo dell’Indagatore”, Sclavi e Claudio Villa conducono i lettori in un viaggio nelle catacombe personali di Dylan Dog, una galleria di mostruosi ritratti e malinconici ricordi, utili a ripercorrere la lunga avventura di un personaggio che, da sempre, si muove ai confini della realtà.testo_coverOscar2014BIG

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui