Tre anni dopo Wolf  Children esce il nuovo lungometraggio d’animazione del regista de La Ragazza che Saltava nel Tempo e Summer Wars.

L’11 Luglio uscirà nei cinema giapponesi Bakemono no Ko, la più recente fatica del regista Mamoru Hosoda, assente nelle sale da quando nel 2012 fu distribuito Wolf Children (Dynit), il primo progetto del suo studio Chizu. Nel corso di una conferenza stampa a Tokyo Hosoda ha parlato del lungometraggio: “Il film è la storia di un ragazzo che è stato separato dai genitori e diventa il discepolo di un bakemono (una creatura sovrannaturale). Sarà una storia tradizionale e tuttavia nuova”.

È ambientato a Shibuya, noto quartiere di Tokyo, e nel reame dei bakemono: in questi due mondi, che non devono intersecarsi, vivono un ragazzo e un bakemono solitari. Un giorno il ragazzo si perde nel mondo delle creature sovrannaturali, diventa il seguace di Kumatetsu e viene ribattezzato Kyuta.

bakemono no ko visual

Hosoda ha spiegato che ha scelto Shibuya perché “Ho pensato che ci sono emozionanti cose nascoste in questa città di avventura. Sorprendentemente ci sono pochi lavori animati ambientati a Shibuya. Anche se è un luogo famoso, sarà una novità come sfondo di un film”. A proposito della tematica del film, visto che i suoi lavori precedenti trattano relazioni tra madre e figli o comunque tra parenti, il regista ha dichiarato che sarà “Diventeranno padre e figlio…?”.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui