Su Facebook l’anteprima dell’albo che sancirà il pensionamento dell’ispettore non è stata certo accolta con indifferenza.

Mai più, ispettore BlochÈ stata una delle notizie più lette e commentate dello scorso anno, almeno per quel che riguarda il fumetto italiano: Dylan Dog va incontro a una rivoluzione, e lo fa con un nuovo curatore, Roberto Recchioni.

La notizia, diffusa sul finire di maggio 2013, ha tenuto banco a lungo e, traendo linfa dai social network, da siti e blog di settore e dalla personalità dello stesso Recchioni, è ancora oggi di grande attualità. Tutti a parlare della necessità di cambiare qualcosa, tutti a cercare di capire quando e come avverrà il rilancio del personaggio, a bisticciare con le date della Fase 1 e della Fase 2.

Ebbene, ora che l’ultimo albo della prima fase di rilancio del personaggio è giunto in edicola (proprio oggi, si tratta di “Brucia strega…brucia!), si stanno moltiplicando le anticipazioni su ciò che sarà a partire da fine settembre. E se ieri vi abbiamo presentato John Ghost, oggi è il turno dell’ispettore Bloch.

È stata diffusa, infatti, la copertina dell’albo numero 338 di Dylan Dog, scritto da Paola Barbato e disegnato da Bruno Brindisi. Ovviamente è opera di Angelo Stano. Il titolo del volume, “Mai più, ispettore Bloch”, lascia poco spazio all’interpretazione: è quello in cui si consumerà l’annunciato pensionamento del grande amico dell’Old Boy.

La cover non è certo passata inosservata, e proprio come per John Ghost – «Ma come, un personaggio che incarna i mali del mondo lo rappresentano bisessuale?» – non sono mancate le polemiche. Come è evidente, infatti, essa richiama la copertina – e il titolo – di “Spider-Man No More”, storia di Stan Lee e John Romita apparsa nel numero 50 di Amazing Spider-Man.

Amazing_Spider-Man_50Ovviamente c’è chi ha apprezzato l’omaggio, chi ha parlato di citazione, chi invece di plagio. E chi si è indignato per lo “scopiazzamento”. Al di là di tutto, va detto che la cover dello storico numero del personaggio Marvel è stata più volte richiamata: da Rat-Man, Bart-Man, dai Transformers, giusto per fare qualche nome.

Non solo. L’annuncio ha riacceso le discussioni sul fatto che sia opportuno o meno che Bloch vada in pensione. A sorpresa, c’è stato anche chi si è stupito di questa notizia, sebbene fosse nota da circa un anno. Un numero non certo esiguo di lettori, tanto che dalla stessa pagina Facebook ufficiale di Dylan Dog hanno precisato: «Lo ripetiamo ancora: va in pensione l’ispettore, non il personaggio».

Bloch, infatti, pur da pensionato, continuerà a essere protagonista di Dylan Dog, anzi avrà un’intera collana dedicata a lui, l’Almanacco della Paura, che vedrà protagonista proprio l’ex ispettore nella sua nuova condizione.

telegra_promo_mangaforever_2

12 Commenti

  1. be comunque rimane sui prossimi maxi dylan dog. quindi per chi non riesce a fare a meno di bloch, può acquistare quelli. quindi c’è poco da far polemica. la bonelli in qualche modo cerca di rinnovare ma mettendosi al riparo da chi questa cosa non digerirà. secondo me ci sta.

  2. sembra come quando la marvel negli anni 90 fece scalpore per la stupidissima decisione di clonare spiderm,pardon L’uomo ragno,e far credere a tutti che il personaggio che abbiamo amato per anni era un falso.salvo poi retconnare tutto per evitare un’orda di lettori inbufaliti e un calo di vendite.la cosa divertente è che fecero questo proprio per risollevare le vendite.la bonelli mi è caduta dal cuore anni fa,e queste notizie non fanno che peggiorare la cosa

    • tutt’altro! proprio xké ci sono nuove idee ke hanno trovato questa idea! ammettiamolo.. DyD negli ultimi anni, si era un po’ affossato! una ventata di novità ci vuole! Bloch va in pensione ma nn esce dalla serie! inoltre arriverà un nemico temibile, Jhon Ghost e pare ke incarni i mali del mondo! credo ke finalmente si animi un po’

  3. Invece penso che sia un’ottima idea che servirà agli sceneggiatori per sviluppare trame più articolate visto che il nuovo “commissario” non sarà così accomodante come il vecchio Bloch che comunque non sparirà!! Ma ormai sono mesi che si sà queste cose. Ormai non resta che aspettare e leggere il nuovo corso di Dylan!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui