Il trentaseienne di Osaka fu arrestato nel Dicembre dello scorso anno.

kuroko basket shonen jump

Il giudice Iwao Maeda della Corte Distrettuale di Tokyo ha condannato Hirofumi Watanabe a quattro anni e sei mesi di reclusione per essere stato responsabile delle lettere minatorie contro Kuroko’s Basket e il suo autore. È stata quindi accolta la pena richiesta dall’accusa durante l’arringa conclusiva dello scorso mese.

A Marzo, al suo primo giorno in aula, aveva detto che avrebbe accettato il giudizio della corte senza ricorrere in appello. Watanabe ha ammesso i crimini per i quali era sospettato, ma ha dichiarato che “è impossibile prendersene la responsabilità” e che i suoi gesti sono stati “una giusta vendetta” contro i suoi genitori.
Durante il processo ha anche commentato dicendo “dopo che verrò rilasciato metterò fine alla mia vita, che è stata e ancora è senza senso […] così la società potrà stare tranquilla che non farò di nuovo altre stupidaggini”. Ha poi dichiarato che  avrebbe voluto suicidarsi già prima dei casi di minacce.

Il trentaseienne ha confessato di aver commesso i suoi crimini per gelosia: dopo essere venuto a conoscenza della fortunata carriera di Tadatoshi Fujimaki e aver confrontato la propria vita con quella del mangaka pensò “se fossi riuscito a tormentarlo e a deprimerlo, l’avrei potuto trascinare nel mio viaggio suicida”. Ha ammesso di essere stato vittima di abusi da parte di bulli e dei suoi genitori durante l’infanzia e, secondo il The Japan Times, di avere tendenze omosessuali.

Sebbene abbia riconosciuto le accuse, ha aggiunto che non si sente colpevole, che non chiederà scusa e che è troppo povero per risarcire i danni economici che i suoi gesti hanno causato.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui