Uscito in anteprima sul finire dello scorso mese in occasione del Cartoomics di Milano, Chew è il primo titolo della neonata Bao Publishing, appena candidato come miglior nuova serie agli Eisner Award 2010.

In uscita nelle prossime settimane per Alastor, vi proponiamo la presentazione ufficiale e le schede del fumetto di alcuni personaggi.

La serie rivelazione del 2009 segna il debutto di BAO Publishing sulla scena editoriale italiana.

Chew, creato da John Layman e Rob Guillory, è la serie della casa editrice Image che ha fatto innamorare gli Stati Uniti. Ogni numero del primo story arc è andato subito esaurito, registrando un successo straordinario che ha costretto l’editore a continue ristampe. A metà gennaio del 2010, la storia è entrata nella classifica delle graphic novel più vendute del New York Times, al settimo posto.

In un mondo segnato da una terribile epidemia, il governo ha vietato il pollo, millantando un’influenza aviaria che, forse, non è mai esistita. Tra le fila dell’F.D.A. (Food and Drug Administration) c’è il Detective Tony Chu, un agente con un grande segreto: Tony Chu è un cibopatico. In quanto tale può avere delle sensazioni psichiche da qualunque cosa mangi. Questo significa mettere al servizio della forza di polizia il suo potere e trovarsi a mangiare qualunque cosa, a volte perfino a dover “assaggiare” pezzetti di cadavere per scoprire chi l’ha ucciso!

Chew è un poliziesco-grottesco dall’impianto innovativo: a una prima lettura colpisce il concetto inconsueto, ma le singole trame si risolvono di volume in volume accennando anche a una cospirazione di fondo che è il vero elemento portante della saga.

Lo sceneggiatore, John Layman, ha raccontato al New York Times di aver in mente una storia che dovrebbe essere lunga all’incirca cinquanta-sessanta albi mensili (una decina di volumi circa, in Italia). Ne ha già scritti i primi trenta e gli ultimi dieci. “Mi piace sapere come finiscono le storie che scrivo” ha detto. “Ho avvisato Rob [Guillory, il disegnatore] che quando vedrà succedere certe cose vorrà dire che ci siamo, che stiamo per arrivare alla fine.”

Miglior serie indipendente 2009 per IGN.com

Miglior nuova serie 2009 per MTV Splash Page

Quarto posto nella classifica dei 100 migliori fumetti del 2009 per Comic Book Resources

“Chi avrebbe mai pensato che una serie su un detective che riceve sensazioni psichiche da qualunque cosa mangi potesse essere il libro più coinvolgente del 2009? John Layman e Rob Guillory hanno creato un luogo così divertente da visitare che rende il ritorno alla realtà molto meno appetitoso”

Comic Book Resources

Chew è uno dei fumetti più originali e avvincenti che abbia letto in tanti anni.”

Ed Brubaker (sceneggiatore di Capitan America e Devil)

“Di tutte le volte che John Layman mi ha fatto vomitare, questa è la mia preferita. Temevamo tutti che avesse in serbo una storia così divertente e nauseante. Ah, e Rob Guillory andrà all’inferno!”

Matt Fraction (sceneggiatore di X-Men e Iron-Man)

BIO:

John Layman scrive fumetti dal 1995. Ha lavorato per alcuni tra i principali editori americani: Marvel, Image, WildStorm, IDW, ONI e Dynamite. Ha scritto, tra le altre cose, Marvel Zombie vs. Army of Darkness, Stephen Colbert’s Tek Jansen e Huse of M: Fantastic Four. Vive a Phoenix, in Arizona, con la moglie, la figlia e tre gatti.

Rob Guillory ha lavorato a lungo nell’editoria indipendente americana, oltre a collaborare con case editrici come RandomHouse UK, Ape Entertainment, Image Comics e Dark Horse Comics. Chew è il suo primo vero fumetto di alto profilo. Viva a Lafayette, in Louisiana, con la moglie e due felini.

telegra_promo_mangaforever_2

7 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui