Secondo una fonte interna (assolutamente non confermata) i vertici dello studio prenderanno questa decisione per motivi economici.

studio ghibli logo

Riportiamo una voce che ha fatto il giro della rete giapponese ed è arrivata a noi grazie a Kotaku: il sito nipponico NewsCafe avrebbe ricevuto un dossier da una fonte interna allo Studio Ghibli in cui si afferma che When Marnie Was There (uscito il 19 Luglio) sarà l’ultimo film realizzato dallo Studio, il quale da ora in poi esisterà solo con lo scopo di amministrare i diritti sui lavori passati. Questa decisione sarebbe stata presa per motivi economici ed è ovviamente legata anche al recente ritiro da ruoli attivi di Hayao Miyazaki e del produttore Toshio Suzuki.

La presunta fonte fornisce anche dei dati sull’attuale attività dello Studio: per andare in pari con le spese e generare un profitto ragionevole ogni film dovrebbe incassare intorno ai 100 milioni di dollari, una cifra difficile da raggiungere. Le semplici spese annuali dello Studio Ghibli ammonterebbero inoltre a quasi 20 milioni di dollari l’anno (ricordiamo di nuovo che si tratta di numeri e fatti non verificati)

Secondo la fonte per lo Studio Ghibli sarebbe difficile, ora che il nome di maggior richiamo si è fatto da parte, mettere sul mercato un film che soddisfi queste aspettative ogni anno. Tornando al 2013, Si alza il vento di Miyazaki ha quasi raggiunto la sua ipotetica quota con 91 milioni di dollari portati a casa (dati questa volta dell’affidabile quotidiano Asahi Shimbun), mentre La Principessa Splendente di Takahata si sarebbe fermato (e qui torniamo alle cifre di NewsCafe) a 50 milioni, venendo considerato un flop soprattutto a fronte dei maggiori costi di produzione.

madness
Miyazaki, Suzuki e Takahata

Prima di bollare tutte le “rivelazioni” della talpa Ghibli come fantasie ricordiamo con Kotaku che nel 2010 fu lo stesso Hayao Miyazaki a ventilare l’ipotesi dissoluzione dello studio in un’intervista:

Suzuki-san [il Toshio di cui sopra, ora general manager dello Studio] sta lavorando a un programma per dissolvere Ghibli. Non scherzo, ne abbiamo parlato l’altro giorno. Ad esempio, Ghibli potrà continuare a esistere con circa cinque membri dello staff per amministrare i nostri diritti anche se cancelliamo lo studio. Quindi, Ghibli può dire ‘Smettiamo di fare film. Addio’. Non c’è bisogno che io rimanga.”

Ora che effettivamente Miyazaki non è più impiegato nello Studio (anche se continua ad andarci per tormentare i giovani registi) e Takahata ha 78 anni il piano verrà attuato? Marnie e la serie tv su Ronia diretta da Goro Miyazaki saranno gli ultimi prodotti Ghibli? Considerando la cadenza passata dei loro film, lo scopriremo entro la prossima estate.

telegra_promo_mangaforever_2

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui