Speciale Dragonero, la nascita della copertina

Pubblicato il 27 Giugno 2014 alle 15:00

Sarà disegnata dal triestino Mario Alberti, già a lavoro in Bonelli, ma anche per il mercato francese, la DC Comics e la Marvel.

Dragonero Alberti 1Il 31 luglio arriverà in edicola il primo Speciale Dragonero, volume con 128 pagine a colori ricche di avventura in stile Fantasy. Sul sito della casa editrice milanese per presentare il tomo è stata pubblicata un’intervista di Luca Del Savio a Mario Alberti, il disegnatore triestino chiamato a realizzare la copertina dell’albo.

Anzitutto, la presentazione di Alberti:

Tra i nomi più ricercati a livello di “comicdom” internazionale, Mario Alberti si è “fatto le ossa” in Casa Bonelli a partire dalla metà degli anni ’90, per poi spiccare ulteriormente il volo e proporsi, con successo, come disegnatore di numerosi tomi per il mercato francese e di storie e copertine per i due più grandi editori “made in USA”: DC Comics e Marvel. Dopo una fugace ricomparsa sui nostri lidi, con l’illustrazione d’apertura del nono Dylan Dog Color Fest, eccolo nuovamente al lavoro per la nostra Casa editrice: sarà un suo disegno a campeggiare sulla copertina del primo Speciale Dragonero, in uscita il 31 luglio.

Una copertina che ha avuto diverse fasi di lavorazione, come dimostra la fotogallery importata dal sito Bonelli e le stesse parole di Alberti.

«Il tuo “ritorno” – ha chiesto Del Savio – in Casa Bonelli è avvenuto con la copertina del nono Dylan Dog Color Fest, ora seguita, a due anni di distanza, da quella del primo Speciale Dragonero. Raccontaci come hai lavorato in quest’ultima occasione e quali sono stati i vari passaggi che hanno portato alla realizzazione dell’immagine definitiva».

«A parte il fatto che Dragonero è figliolo di Luca Enoch e Stefano Vietti, amici di vecchia data, e che quindi tenevo in particolar modo a questa copertina, i passaggi sono sempre quelli: sfilza di bozzetti, tra cui viene scelto SEMPRE quello che a te piace di meno, seguiti da matite, chine e colore. Dei due presenti nell’illustrazione, Gmor è stato il personaggio più difficile da centrare… ma è un orco… è dura cercare di far bello un orco» ha risposto Alberti.

L’autore ha anche parlato degli strumenti del suo lavoro: «Ormai, con infiniti patemi d’animo, ripensamenti e malinconie, sono passato al “tutto digitale”. Lavorare in digitale mi permette di contrarre in una le fasi di layout, matita e inchiostrazione: una cosa che mi è sempre dispiaciuta del processo tradizionale è che inevitabilmente, tra i tre passaggi, la freschezza della prima linea viene perduta».

«In pratica – ha continuato Alberti – sto cercando di disegnare quanto più possibile “alla prima”, senza passaggi intermedi, e il computer con i suoi infiniti “undo” mi permette di provarci senza buttare tonnellate di carta e mesi su una sola tavola per rifare ogni volta tutto da capo. È un “alla prima” che alle volte diviene un “alla centesima”, ma il punto è che non è mai un ripasso. Questa spiegazione, come forse avrete intuito, non è che un modo arzigogolato per dire che sono un insicuro cronico e che l'”undo” è il mio tranquillante».

«A cosa stai lavorando in questi giorni? Ti piacerebbe cimentarti nuovamente nelle vesti di sceneggiatore?» ha chiesto anche Del Savio.

«Sto lavorando al quarto e ultimo tomo di “Cutting Edge”, serie scritta da Francesco Dimitri e edita in Francia da Delcourt. Mi piacerebbe riprovare a scrivere, il fatto è che c’è una quantità tale di gente che sa farlo meglio di me che ho ancora qualche dubbio sulla sensatezza della cosa. Però, penso sempre di più che il risultato finale del lavoro sia legato a quanto uno si diverte a disegnare e chi sa meglio di me cosa mi piace fare? Ah già, è facile: donne guerriere, astronavi, e mondi lontani in pericolo» ha concluso Mario Alberti.

Articoli Correlati

C’è grande attesa per la seconda stagione dell’anime di The Rising of the Shield Hero. L’anime tratto dal...

03/12/2021 •

09:00

Gli effetti devastanti del COVID-19 hanno colpito realtà di ogni tipo, dalla più piccola a quella maggiormente affermata. E in...

03/12/2021 •

08:00

La talentuosa mangaka shojo Keiko Takemiya è attualmente alle prese con un’iniziativa che definire lodevole sarebbe...

03/12/2021 •

07:00