Milioni di cartucce abbandonate da Atari più di 30 anni fa.

140426-atari-landfill-1711_4c30cf87feebf07be0b8f38a85d0a167

Fu uno dei giochi più attesi negli anni ’80, ma appena uscì divenne uno, se non “il”, gioco più brutto mai realizzato. Di chi stiamo parlando? Del gioco Atari di “E.T.: the Extra-Terrestrial”, il quale è considerato uno dei più grandi flop nella storia dei videogiochi, poiché fece perdere a Atari milioni di dollari.

Le milioni di copie invendute furono, secondo la leggenda, sotterrate in una discarica in Alamogordo, in Nuovo Messico. Ebbene, questa leggenda è diventata realtà, poiché un gruppo di scavatori, guidati dal produttore Zak Penn (“L’Incredibile Hulk”) e altre case di produzione, le ha trovate e disotterrate dal luogo in cui si presumeva fossero state nascoste.

Perché un regista e delle case di produzione? Perché è previsto un documentario che racconta la storia di questo sfortunato gioco basato sulla pellicola del 1982 di Steven Spielberg.

Le case di produzione sono Fuel Entertainment, Lightbox e Xbox Entertainment Studios.

telegra_promo_mangaforever_2

11 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui