Il fumetto, uscito lo scorso novembre, è entrato nella rosa dei ventisette candidati al prestigioso riconoscimento.

unastoria0 coverPer la prima volta un romanzo a fumetti arriva a concorrere per il Premio Strega, il più importante riconoscimento letterario del panorama italiano. Ed era ora, aggiungiamo noi.

Ma qual è il titolo che per primo ha rotto questo tabù? Si tratta di “Unastoria” di Gipi, pubblicato da Coconino Press/Fandango. Proprio la casa editrice ha annunciato la buona notizia su Facebook: «Fandango è lieta di annunciare che Unastoria di Gipi è ufficialmente candidato al Premio Strega 2014. Lo hanno presentato Sandro Veronesi e Nicola Lagioia. È la prima volta in assoluto che un romanzo a fumetti è in concorso allo Strega».

La notizia era nell’aria, ma solo dopo la chiusura delle candidature è divenuta ufficiale. Il Premio Strega, come ogni anno, viene assegnato a un’opera pubblicata in Italia tra il 1 aprile dell’anno precedente e il 31 marzo dell’anno in corso. Quest’anno si terrà la sua 68° edizione.

Ecco un passaggio della recensione del nostro Stefano Dell’Unto: «Gipi proietta un’intima alienazione dalla natura nello smarrimento di Silvano Landi, scrittore rinchiuso in un ospedale psichiatrico, intrappolato in una realtà allucinata, illustrata attraverso due elementi ricorrenti, ossessivi, nelle sue visioni, due luoghi dell’inaridimento, del distacco dal raziocinio, della lontananza dagli affetti». Il resto della recensione lo potete leggere qui.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui