Bologna, 16-23 settembre: la fabbrica del graphic novel d’autore. Coconino Press festeggia i 10 anni

4

LA FABBRICA DEL GRAPHIC NOVEL D’AUTORE:
COCONINO PRESS FESTEGGIA 10 ANNI DI SOGNI E DISEGNI
FESTIVAL, MOSTRE E INCONTRI A BOLOGNA
Dal 16 al 23 settembre a Bologna una settimana di incontri ed eventi nelle librerie con Igort, Gipi, Moni Ovadia e tanti altri autori. Il festival si concluderà con un intervento di Domenico Procacci, fondatore della Fandango. Una festa nel segno del graphic novel e un omaggio alla memoria dello scomparso Carlo Barbieri, ideatore con Igort del progetto della casa editrice bolognese


Dieci anni di sogni e disegni. Oltre 250 volumi di fumetto d’autore: “belle storie in bei libri”. La casa editrice Coconino Press, nata nel 2000 da un progetto di Igort, Carlo e Paola Barbieri, celebra il compleanno con una settimana di eventi e incontri nelle librerie che porteranno a Bologna dal 16 al 23 settembre i migliori autori e disegnatori del panorama del graphic novel. Il festival si concluderà il 23 settembre con un incontro che vedrà la partecipazione di Domenico Procacci, il fondatore della celebre casa di produzione cinematografica Fandango ed editore della casa editrice Fandango Libri, che con Coconino Press ha stretto un anno fa una solida alleanza per lavorare insieme su progetti, narrazioni e co-edizioni tra graphic novel, letteratura, cinema.

Tra gli ospiti che dialogheranno con il pubblico nel corso del festival ci sono noti artisti della “squadra” Coconino come lo stesso Igort, Gipi, Moni Ovadia e molti altri, oltre a scrittori come Gianluca Morozzi e critici e studiosi come Goffredo Fofi.

Alla base del progetto di Coconino e Fandango c’è una convinzione: il graphic novel, la cui storia ha radici lontane, col suo intreccio di letteratura e disegno è una delle forme di espressione più valide e mature per capacità di raccontare il nostro tempo. Per questo fin dal 2000 la Coconino ha fatto conoscere in Italia le migliori firme e i capolavori internazionali del romanzo a fumetti (Clowes, Burns, Taniguchi, David B…). Al tempo stesso ha dato spazio nel catalogo ai giovani artisti italiani, facendo emergere con la direzione artistica di Igort una nuova leva di autori oggi affermati, da Gipi a Davide Toffolo e Francesca Ghermandi, fino a Nanni, Fior, Reviati…

È il progetto al quale ha preso parte fin dall’inizio l’editore bolognese Carlo Barbieri, che ha fatto crescere la Coconino Press con tutta la sua grande competenza e il suo altrettanto grande entusiasmo. Alla memoria di Carlo, scomparso all’improvviso l’anno scorso, è dedicato questo festival. Con tutto l’affetto della “squadra” Coconino Press. Come segno di un percorso che continua, alla ricerca costante di “belle storie in bei libri”.

 

Festival Coconino
Bologna, 16-23 settembre 2010
Il programma

Giovedì 16 settembre
L’autore Davide Reviati dialoga con lo scrittore Gianluca Morozzi
“Morti di sonno”: tra il calcio e la fabbrica, un’adolescenza italiana degli anni ’70 narrata dal graphic novel
(libreria Feltrinelli piazza Ravegnana 1, ore 18)

Mostra “La ballata di Hambone”, 25 tavole dal graphic novel di Leila Marzocchi e Igort
(libreria Feltrinelli piazza Ravegnana 1, dal 16 al 30 settembre: lunedì-sabato ore 9-20, domenica ore 10-13.30 e 15.30-20).

In mostra una selezione di tavole dal nuovo graphic novel di Leila Marzocchi e Igort: “La ballata di Hambone” è un noir ambientato nel profondo Sud degli Stati Uniti negli anni ’30, come nella grande tradizione americana di scrittori come David Goodis e Jim Thompson. Una storia torbida di violenza e segregazione, un affresco denso di atmosfera e sensualità che ci porta in un’epoca in cui le passioni e i pregiudizi divoravano il “cuore selvaggio” dell’America. Al centro della storia la figura del bluesman nero Hambone Jackson II. Leila Marzocchi illustra la storia scritta da Igort con tavole spettacolari, realizzate con la sua particolare ed evocativa tecnica che sviluppa il disegno “in negativo”, facendo emergere forme e figure dal fondo nero e graffiando la china con una lametta. Insieme alle parole di Igort le sue immagini scavano così l’altra faccia del Mito americano, il lato oscuro degli Usa negli anni della Grande depressione.

Venerdì 17 settembre
“Interno metafisico con biscotti”: vita e ombre di Giorgio De Chirico a fumetti
Incontro con l’autore Sebastiano Vilella, conduce Vittoria Coen
(libreria Feltrinelli piazza Galvani 1/h, ore 18)

Lunedì 20 settembre
L’autore Giacomo Nanni dialoga con Alberto Sebastiani
Storie di gatti e rock’n’roll: dalle Cronachette alla vita segreta di Elvis Presley
(Libreria Irnerio, via Irnerio 27, ore 19)

Martedì 21 settembre
Moni Ovadia e Saverio Montella

Oylem Goylem, così il teatro diventa fumetto
(libreria Coop Ambasciatori, via Orefici 19, ore 18)

L’autrice Francesca Ghermandi dialoga con Piero Di Domenico
Strani mondi e black comedy: da Grenuord alle Cronache dalla palude
(libreria Coop Ambasciatori, via Orefici 19, ore 21)

Mercoledì 22 settembre
Hambone, ombre noir nell’America anni ’30
Gli autori Igort e Leila Marzocchi dialogano con Goffredo Fofi
(
libreria Feltrinelli p.zza Ravegnana 1, ore 18)

Giovedì 23 settembre
Domenico Procacci, Igort e Gipi

Dieci anni di graphic novel: la rivoluzione Coconino Press e i progetti futuri
(libreria Feltrinelli piazza Ravegnana 1, ore 18)

Coconino Press

Nata nel 2000 da un progetto di Igort e Carlo Barbieri, Coconino Press è la casa editrice che ha fatto conoscere in Italia i capolavori internazionali del romanzo a fumetti. Fra graphic novel e comics d’autore, la Coconino presenta le firme più importanti del fumetto, un linguaggio narrativo diffuso in tutto il mondo. Igort, Lorenzo Mattotti, David B, Gipi, Davide Toffolo, Carlos Sampayo, Jiro Taniguchi: il catalogo della Coconino conta oltre 200 titoli ed è in costante espansione, per raccontare da vicino l’evoluzione dell’arte del fumetto.

telegra_promo_mangaforever_2

4 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui