Anno nuovo, giornale Bonelli nuovo. È già online, infatti, il Giornale di Sergio Bonelli Editore, che offre una panoramica sui primi due mesi di questo 2014 iniziato da così breve tempo. Ecco la seconda parte della consueta carrellata di copertine, tavole, notizie e anteprime.

Iniziamo da Dylan Dog. I prossimi mesi per l’Indagatore dell’Incubo vedranno l’arrivo in edicola di quattro albi. Anzitutto la GrandeRistampa 45 e due albi della serie regolare: “E lascia un bel cadavere”, che racconta una tragedia che affonda le sue radici nel cuore di tenebra dello show business, e “La magnifica creatura”, che vedrà come protagonista Neve, creatura senza passato. Dal giorno di San Valentino, poi, arriva il Maxi numero 20, interamente illustrato da Ugolino Cossu, con al centro un folle gioco mortale, il poeta del dolore misteriosamente scomparso e mostri sospesi tra immaginario e realtà.

Stesso numero di albi anche per Nathan Never, che accanto alle due uscite della serie regolare affiancherà Asteroide Argo (30 gennaio) e Agenzia Alfa (25 febbraio). Il primo volume, “Zona Esterna” mostra come sotto la superficie di ZE90 si nasconda un imprevedibile segreto; il secondo, invece, parte da un cadavere ritrovato su una stazione orbitante che porta inciso il nome di May Frayn. Per la serie regolare, infine, a metà gennaio arriva “Il fiume della paura”, a metà febbraio “Le lacrime della sirena”.

Un’unica uscita, invece, sarà offerta da Martin Mystère, che con “Ritorno a Longitudine Zero”, in edicola dall’11 febbraio, arriva all’albo numero 331 della serie regolare. È la storia di come una misteriosa morte tra i ghiacci riporti il detective dell’Impossibile a Longitudine Zero, appunto.

Un’unica uscita anche per Brendon, bimestrale Bonelli che prosegue il suo cammino verso il numero 100, traguardo che raggiungerà a dicembre 2014. Con “Universi”, in arrivo il prossimo 20 febbraio, la serie tocca quota 95 e offre una storia che prova a rispondere ad alcune domande: quanto è lungo l’istante in cui la vita finisce? Quant’è sottile l’istante che divide la materia e il tempo?

E veniamo adesso a serie più recenti. I prossimi due mesi porteranno per Saguaro altrettante uscite. A gennaio arriva “Il tesoro di Blake”, ambientato in Laos, dove la guerra è finita, ma aleggiano ancora i fantasmi del passato; a febbraio, invece, ecco “Neve Rossa”, ambientato nell’altopiano della Black Mesa, popolato di spiriti assetati di sangue.

Anche per Orfani, ultima – e colorata – serie nata in casa Bonelli, gennaio e febbraio porteranno due albi: “Spiriti nell’ombra” e “L’uomo con il fucile”. Nel primo, nel passato, il lato oscuro di Sam viene alla luce; nel presente, continua la battaglia contro gli alieni e si scopre la vera identità di Eremita. Nel secondo, nel passato, Raul entra a far parte della squadra degli Orfani; nel presente, un sinistro alleato compare a dar man forte alla Juric.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui