Apocalypse Tarot, storia e tarocchi firmati da artisti internazionali

Pubblicato il 22 Ottobre 2013 alle 21:00

Passenger Press svelerà in anteprima alla fiera lucchese “I Tarocchi dell’Apocalisse”.

Tra le novità che saranno presentate a Lucca Comics & Games 2013, non possiamo non citare “Apocalypse Tarot – I Tarocchi dell’Apocalisse”, ambizioso progetto dell’etichetta indie Passenger Press che coinvolge 35 autori di fama internazionale, da Giuseppe Palumbo a Miguel Angel Martin, da Rutu Modan a Lai Tat Tat Wing.

L’iniziativa, che ha una propria pagina Facebook, prevede una storia inedita di 224 pagine più 22 tarocchi. I trentacinque artisti hanno operato sotto la direzione artistica di Christian Marra e seguendo i testi di Valentino Sergi per raccontare la fine del mondo attraverso le visioni dei suoi ultimi dieci sopravvissuti, costretti ad affrontare la lettura delle carte di Matka Ziemia, la dea zingara che ha condannato la nostra razza.

Il volume, formato pocket, è brossurato e in bianco e nero. Ha copertina dorata con alette e costa 7,90 € o 12,90 € nell’edizione speciale con mazzo di tarocchi in carta avorio martellata.

Insomma, ventidue illustrazioni a tema apocalittico e dieci storie realizzate da altrettanti disegnatori, incastrate perfettamente in una cornice narrativa che promette di dare un senso all’affascinante caleidoscopio di stili e sorprendere anche i lettori più esigenti. I tarocchi saranno avvolti dalle alette dorate della copertina del pittore pop-surrealista Nicola Verlato.

Quella che sarà presentata a Lucca Comics è dunque un’opera raffinata, dal gusto retrò, che strizza l’occhio per grafica e formato ai fumetti horror e di fantascienza anni ’70, reinterpretandone il gusto in modo inedito e imprevedibile.

Hanno collaborato al progetto: Riccardo Sabatini, per la grafica di copertina, Luca Yety Battaglia, per il retro delle carte, Christian G. Marra & Gaetano Matruglio per la cornice. Le storie portano le firme di Greta Xella, Tommaso Di Spigna, Margherita Tramutoli, Marco Perugini, Matteo Berton, Marco Cabras, Paola dal Prete, Alain Poncelet, Ricardo Venancio e Conor Nolan.

Ecco nel dettaglio, invece, i disegnatori delle carte:

Il Matto: Lai Tat Tat Wing

I – Il Mago: Ralph Niese

II – La Papessa: Massimiliano Leomacs

III – L’imperatrice: Giuseppe Manunta

IIII – L’imperatore: Ratigher

V – Il Papa: Ignazio Piacenti

VI – L’innamorato: Miguel Angel Martin

VII – Il Carro: Francesco Biagini

VIII – La Giustizia: Luca Casalanguida

VIIII – L’eremita: Flaviano Armentaro

X – La ruota di fortuna: Alessio Fortunato

XI – La forza: Hernan Chavar

XII – L’Appeso: Elia Bonetti

XIII – L’arcano senza nome: Giuseppe Palumbo

XIIII – La Temperanza: Luca Battaglia

XV – Il Diavolo: Armando Rossi

XVI – La Torre: Luca Conca

XVII – La Stella: Natalia Pierandrei

XVIII – La Luna: Riccardo Sabatini

XVIIII – Il Sole: Rutu Modan

XX – Il Giudizio: Andrew MacLean

XXI – Il Mondo: Grzegorz Domaradzki “Gabz”

Articoli Correlati

Dragon Ball è uno dei manga che ha segnato l’infanzia e l’adolescenza di bambini ora adulti e in tutto ciò le...

25/05/2022 •

21:00

Dragon Ball Super 84: Goku ha compreso la natura dell’orgoglio Saiyan L’arco “Granolah” del manga di...

25/05/2022 •

20:00

Negli ultimi capitoli Dragon Ball Super ha unito in un tag-team davvero ultra Goku e Vegeta, e un artista ha approfittato e...

25/05/2022 •

19:30