L’applicazione dedicata al Buon Vecchio Zio Martin si arricchisce di nuovi contenuti digitali.

L’app di Martin Mystère si arricchisce ulteriormente. Fin dal suo lancio, datato novembre 2012, infatti, l’applicazione per iPad è costantemente stata interessata da correzioni e aggiornamenti.

Nata per festeggiare il trentennale del Detective dell’Impossibile, arriva ora sull’App Store in una versione rinnovata che offre agli amanti del BVZM numerose novità. La versione è scaricabile gratuitamente, ma funziona correttamente solo per i modelli di iPad dal 2 in poi compreso iPad Mini, mentre per iPad 1 esiste l’app “Martin Mystère 30 anni”, che non gode invece di aggiornamenti.

Grazie all’app si può esplorare lo studio di Martin soffermandosi su diversi “hot-spot” che danno accesso alle varie sezioni di approfondimento. Tra le novità proposte con questo aggiornamento ci sono gli oggetti “misteriosi”: il Santo Graal, l’Arca dell’Alleanza, la lancia di Longino, la mitica Excalibur, il Menorah di Gerusalemme e il Murchadna, la storica arma a raggi del Detective dell’Impossibile. Tutti oggetti riprodotti grazie a modelli tridimensionali e accompagnati da schede esplicative.

Oltre a un corposo “update” riguardante gli albi digitali attualmente disponibili sia gratuitamente che a pagamento sull’iBooks Store, è stato effettuato anche un aggiornamento dedicato alla mappa dei luoghi misteriosi e alle avventure che ne raccontano la relativa storia. Inseriti anche i collegamenti con il sito della Bonelli Editore.

Altra novità è rappresentata dall’inclusione nell’App rinnovata delle strisce di Martin Mystère Bufo, il Detective del Poco Probabile scritto e disegnato da Francesco Artibani: puntando sulla statuetta dell’Omino Bufo che ora campeggia sul davanzale della finestra dello studio del professor Mystère, si potranno leggere cinque storie cariche di nonsense, nella migliore tradizione “bufa”.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui