Si conclude l’intrigante miniserie dedicata a Richard Swift, l’ambiguo e amorale Ombra! Seguite il misterioso anti-eroe in un’intricata vicenda di cospirazioni e magia nera scritta dal geniale James Robinson e illustrata da artisti del calibro di Javier Pulido, Jill Thompson, Frazer Irving e Gene Ha!

Starman Presenta: L’Ombra n. 2

Autori: James Robinson (testi), Javier Pulido, Jill Thompson, Frazer Irving, Gene Ha (disegni)

Casa Editrice: RW-Lion

Genere: Supereroi

Provenienza: USA

Prezzo: € 12,95, 16,8 x 25,6, pp. 144., col.

Data di pubblicazione: luglio 2013

aggiungi al carrello


James Robinson è indubbiamente uno degli scrittori più abili e anti-convenzionali in attività e basta prendere in considerazione il suo celebrato Starman per accorgersene. Ovviamente l’autore inglese nel corso degli anni ha realizzato altro, con alti e bassi qualitativi, ma a mio avviso si è in linea di massima sempre rivelato abile e interessante. E la DC, nell’ambito del post-reboot, non ha perso l’opportunità di coinvolgerlo nella delineazione del nuovo DCU.

I boss della casa editrice avrebbero voluto riproporre proprio lo Starman a suo tempo ideato da Robinson, figlio dell’originale Starman della JSA che agiva in piena Golden Age, e che l’autore aveva utilizzato in un comic-book memorabile che rappresentava la perfetta linea di congiunzione tra la divisione mainstream dell’etichetta e quella for mature readers della Vertigo. Ma Robinson si rifiutò, preferendo concentrarsi su un altro importante character della saga.

Robinson infatti aveva spesso fatto apparire nella serie di Starman l’Ombra, un vecchio nemico di Flash, rendendolo un personaggio complesso e sfaccettato, più simile a un languido e amorale dandy fin-de-siécle che a un semplice villain. Nell’arco di varie story-line Robinson aveva inoltre chiarito che l’Ombra, alias Richard Swift, era pluricentenario e le sue origini risalivano al periodo vittoriano.

Nell’attuale contesto del reboot, Robinson ha quindi realizzato un’intrigante miniserie imperniata su di lui che fa proprio del passato e delle origini di Richard le tematiche dominanti e che RW-Lion pubblica nell’arco di due tp. Nel volume precedente, Richard ha lasciato la sua adorata Opal City e la sua compagna Hope O’ Dare dopo essere stato attaccato dal terribile Deathstroke. Qualcuno aveva assoldato il celebre mercenario per farlo fuori.  Nel corso di varie vicissitudini che lo conducono ad interagire con diversi meta-umani, Richard scopre che il mandante appartiene alla famiglia Caldecott.

Ma tale famiglia è composta da discendenti di Richard e di conseguenza la situazione si complica. In questo volume che include i nn. 7-12 della miniserie originale i nodi vengono al pettine e Robinson si sbizzarrisce con una sequenza mozzafiato basata su demoni, occultismo, magia nera, e riferimenti al misticismo egiziano, alla massoneria, alle teorie della cospirazione e alla Thelema di Aleister Crowley, il tutto mixato a un ironico citazionismo e a situazioni che non sfigurerebbero in un albo Vertigo.

Un ruolo importante lo giocherà anche il perfido nano Simon Culp che i fan di Starman certamente ricordano e i testi e i dialoghi di Robinson sono efficaci e contribuiscono a suscitare l’interesse del lettore. La parte grafica è pregevole e non potrebbe essere diversamente considerando i nomi dei penciler coinvolti. Javier Pulido realizza un gioiellino pop con gusto ed eleganza mentre la raffinata Jill Thompson impreziosisce la miniserie con il suo raffinato stile in un episodio ambientato nel sottobosco esoterico della Parigi ottocentesca.

Ma sono soprattutto Frazer Irving e il bravissimo Gene Ha (quest’ultimo nella storia conclusiva che tira in ballo Simon Culp e persino lo scrittore Charles Dickens) a fare la parte del leone.  I due artisti realizzano tavole contrassegnate da grande bellezza formale e quasi psichedeliche nell’impostazione. In poche parole, The Shade, questo il titolo originale dell’opera, è una miniserie che va tenuta d’occhio e che può essere considerata una delle cose migliori proposte dalla DC post-reboot, nonché un’ottima opportunità di scoprire, o riscoprire, un personaggio indubbiamente intrigante.


Voto: 8

Flash dei due mondi All star Superman terra-1in

telegra_promo_mangaforever_2

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui