Lo Svedese di Gaultier e Golem Stories di Sammy Harkham impreziosiranno l’estate dei lettori Coconino.

Sono due le graphic novel in uscita per Coconino Press nel mese di luglio 2013. Si tratta de “Lo Svedese” di Christophe Gaultier e “Golem Stories” di Sammy Harkham.

La prima uscita (104 pagine a colori) sarà inserita nella collana Coconino Cult e uscirà da lunedì 1 luglio. Si tratta di un inquietante racconto psicologico tratto dalla novella “L’hotel azzurro” di Stephen Crane, uno dei padri della letteratura americana di frontiera.

Siamo in Nebraska, nel1898. Precisamente nella sala comu­ne dell’unico albergo di un piccolo paese. Fuori infuria una violenta bufera di neve e così quat­tro uomini cominciano una partita a carte.

Tra questi, lo Svedese, misterioso individuo dalla risata strana e allucinata, alto e pallido come un fantasma. Appena sceso dal treno ha detto: “So già che mo­rirò ammazzato in questo posto”. Ma gli ospiti dell’albergo e il figlio dell’alber­gatore irlandese lo considerano soltanto un innocuo svitato.

Man mano che la partita prosegue, tuttavia, per ciascuno si rivela un appuntamento col destino. Nel chiuso universo di una stanza, Christophe Gaultier, inserito non a torto tra i più importanti esponenti della nouvelle vague del fumetto francese, riesce a evocare la paura del diverso e i lati terribili della natura umana, anche grazie a un uso spettacolare dei colori, che contribuisce a rendere la sua opera un western terrificante e mozzafiato.

Sempre a partire dal primo giorno del mese uscirà per Coconino anche “Golem Stories” (128 pagine a colori) di Sammy Harkham, nella collana Maschera Nera.

Il volume raccoglie le storie brevi sparse in anni di mini-comics e riviste a cui il ragazzo prodigio del fumetto ha collaborato.

Tra queste, “Golem Comics” che racconta di come un Golem, silenzioso gigante d’ar­gilla della mitologia ebraica, si ag­giri nella foresta.

“Somersaulting”, invece, è la storia di due ragazzine, Edie e Iris, che trascor­rono pigramente una caldissima estate nell’Australia del Sud.

Infine “Poor Sailor”, racconto più celebre, ispirato a Maupassant. Un uomo lascia la moglie e una tranquilla vita rurale per imbarcarsi e realizzare i suoi sogni d’avventura e viaggi esotici sul mare, pagando però un prezzo molto alto.

Come si vede da questa raccolta, Sammy Harkham sa essere poetico e delicato, ma anche crudele, senza però sfiorar mai il cinismo. Sempre interessato alla cultura e all’umorismo yiddish, l’autore vede bene il caos e la disperazione della vita, senza però rimanerne segnato.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui