Cliff dal Comic-Con, sesta puntata: Forse non tutti sanno che…

4

  • Certi anni, il Comic-Con di San Diego ha qualche visitatore in meno di Lucca Comics.
  • Quest’anno, ho avuto nove chili di omaggi in quattro giorni.
  • Mi hanno parlato di due case editrici italiane come se si trattasse di barzellette molto divertenti. (Non mi hanno fatto ridere.)
  • L’happy hour in California va dalle 16:30 alle 18:30 e i nerd del Comic-Con reggono malissimo l’alcol.
  • Un giorno, allo stand Marvel, c’era la coda per l’autografo della figlia di Jeph Loeb, mentre al tavolo di fronte c’era Joe Quesada, da solo, indisturbato, a braccia conserte.
  • Alle cinque meno venti di domenica, Mike Mignola, che per tutta la fiera aveva venduto solo magliette, sketchbook e borse di tela, aveva una mazzetta di dollari alta venticinque centimetri nel borsello.
  • Quest’anno il bar dell’hotel Hyatt non era il ritrovo ufficiale del dopofiera. Pare che il boicottaggio degli autori contro il titolare, noto omofobo, abbia finalmente funzionato. Non che il suddetto bar sia mai stato vuoto, in questi giorni, eh.
  • I tassisti di San Diego non sanno cosa succeda, nella settimana del Comic-Con. Salendo sulle loro Crown Vic non è inusuale sentirsi chiedere: “Quanta gente! Strano, eh? Ma lei per caso sa cosa sta succedendo?”
  • Nel 2012 scade il contratto dell’organizzazione con la città di San Diego. La fiera potrebbe spostarsi ad Anaheim. Se vi piace Disneyland è okay, ma ci sono stati picchettaggi con dimostranti in costume da supereroi (e capre al guinzaglio, ma non so bene perché) contro questa possibilità.
  • La protesta della chiesa battista di Westboro, che voleva dimostrare davanti al convention center perché secondo loro leggere fumetti è peccato di idolatria, gli è sfiammata in faccia: centinaia di autori e lettori hanno esposto cartelli sul tono di “Dio ama i froci” e lo sceneggiatore Matt Fraction ha fondato il Project God loves Batman. Io ho fatto una foto a Rich Johnston, di Bleedingcool.com mentre sfoggia la maglietta “Superman loves fags”. Perché l’amore vince sempre sull’odio!

  • Il regista di Supersize Me, Morgan Spurlock, ha seguito diverse personalità dei comics USA per il suo nuovo documentario. Siamo quasi finiti nelle riprese anche noi, perché uno dei protagonisti è John Layman, di Chew.
  • Grant Morrison è straordinariamente gentile e simpatico. Veste benissimo e ha una troupe cinematografica che lo segue ovunque. Parla lento e scandendo bene le parole, ma non si capisce lo stesso nulla di ciò che dice.

Cliff!

Oggi, sulla pagina Facebook di BAO Publishing, www.facebook.com/baopublishing, in omaggio a estrazione tra tutti i fan una litografia autografata di Supergirl e Krypto, di Amanda Conner. Partecipate anche voi!

telegra_promo_mangaforever_2

4 Commenti

  1. Le fiere sono così ,ci si diverte…
    Bisogna che ci faccia un salto almeno una volta nella vita ,Lucca mi è venuta a noia ,sono 6 anni che ci vado… poi un mio amico mi ha detto che è come essere al motorshow di Bologna ,chi ha orecchie per intendere ,intenda ;)

  2. Un giorno, allo stand Marvel, c’era la coda per l’autografo della figlia di Jeph Loeb, mentre al tavolo di fronte c’era Joe Quesada, da solo, indisturbato, a braccia conserte.

    Contrappasso :D

    Alle cinque meno venti di domenica, Mike Mignola, che per tutta la fiera aveva venduto solo magliette, sketchbook e borse di tela, aveva una mazzetta di dollari alta venticinque centimetri nel borsello.

    Egli è colui che ha capito tutto! ^^

    Se vi piace Disneyland è okay, ma ci sono stati picchettaggi con dimostranti in costume da supereroi (e capre al guinzaglio, ma non so bene perché) contro questa possibilità.

    Google è tua amica, Cliff!
    La prima pagina che mi si è spalancata cercando “Anaheim” e “goat” si intitola “The Curious Case of Anaheim’s Founding, Probably Mythological Goat”. Non ho indagato oltre… °_°

    Grant Morrison è straordinariamente gentile e simpatico. Veste benissimo e ha una troupe cinematografica che lo segue ovunque. Parla lento e scandendo bene le parole, ma non si capisce lo stesso nulla di ciò che dice.

    Come nei suoi fumetti, allora. Ciò mi rassicura! :D

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui