Un film animato per dare sostegno alle aree colpite dal terremoto e dallo tsunami del 2011.

Nizo Yamamoto, direttore artistico che nel suo curriculum può vantare la partecipazione alla realizzazione di opere come Conan il Ragazzo del Futuro, Il Castello di Cagliostro, Laputa, Mononoke Hime e La Ragazza che Saltava nel Tempo, ha in cantiere un lungometraggio animato per supportare le aree colpite dal disastro naturale del Marzo 2011.

Il progetto si intitola Kibou no Ki – L’albero della speranza e prende spunto dalla zona boschiva Takata-Matsubara nella prefettura di Iwate, che si estendeva per due chilometri lungo la costa e comprendeva 70 mila alberi di pino.

Dopo il terremoto e lo tsunami soltanto un albero di pino è rimasto in piedi, diventando il simbolo della speranza per la ricostruzione del Giappone. A causa del terreno salato, successivo al ritiro del mare, l’albero è poi morto; tuttavia è stato modellato in un monumento eretto dove si trovava il pino.

Il film sarà specificatamente ispirato al libro fotografico omonimo di Man Arai, il quale è al lavoro sulla sceneggiatura e sulla colonna sonora della pellicola.

Yamamoto ha realizzato delle immagini concettuali, ospitate dal sito ufficiale, che ritraggono una donna di nome Layla, spirito del pino solitario, e un giovane uomo chiamato Upashi.

Il progetto cerca finanziamenti attraverso il sito WESYM. Finora sono stati raggiunti 50.450 yen sui  su 47.150.000 fissati come traguardo.

Lo staff si augura di poter proiettare il film nel 2014.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui