Wolverine l’Immortale: le dichiarazioni del regista James Mangold

Pubblicato il 29 Maggio 2013 alle 21:30

Il nuovo cinecomic sul mutante Marvel uscirà a luglio.

Intervistato da Collider, il regista James Mangold ha dichiarato: “Il 3D è un’esperienza nuova per me. Gli studios ne sono entusiasti e io ne sono entusiasta per le scene d’arti marziali che stiamo facendo. Non mi piace il 3D quando hai la sensazione di qualcosa che ti sta venendo addosso. Mi è piaciuto Prometheus. Era fatto incredibilmente bene. Sono molto curioso. Ma è la mia prima esperienza. Sono felice che questo film mi dia la possibilità di provarlo. Non avremmo mai potuto farlo nativo. Questo film è rischioso. C’è molta lingua straniera. C’è un cast non americano per nove decimi. Tutte queste cose fanno pensare agli studios di correre alcuni rischi. E’ un film basato sui personaggi. Non c’è qualche ovvio supercattivo di cui tutti hanno sentito parlare e che domina il film. L’idea di girare il film in 3D è sempre stata fuori discussione. Ma ci hanno permesso di fare esattamente il film che volevamo.”

Sull’eventualità del PG-13: “Non rilascerò commenti a proposito. Alcune cose fanno sanguinare. Hanno ripercussioni. Vieni colpito, ti fai male. Ti tagli, sanguini. Per me la capacità di guarire istantaneamente può essere considerata come una sorta di invulnerabilità del personaggio. Quello che volevo era dare l’idea che faccia male essere Logan. Non è esente dal dolore. Solo perché la tua gamba può guarire non significa che non senti dolore quando è rotta. Un’auto che ti colpisce ti fa male come a chiunque. Ci sono sempre carne, sangue e nervi legati a quello scheletro.”

Sulla possibilità di una scena dopo i titoli di coda: “E’ una cosa che non ho mai amato. Il pubblico sente la necessita di un seguito e non ho niente da ridire ma i migliori film che vedo non hanno bisogno di un’aggiunta. Quando lo schermo diventa nero sei soddisfatto. Il mio obiettivo, che ci sia una scena dopo i titoli di coda o no, è che quando lo schermo diventerà nero tutti saranno soddisfatti. Non ho bisogno del dessert. Non ho bisogno dell’aperitivo. Quello che ho avuto mi ha soddisfatto. E’ la mia speranza e il mio sogno.

Articoli Correlati

Le uscite manga J-POP del 20 Ottobre 2021 vedono il debutto di Big X di Osamu Tezuka i nuovi volumi di serie in corso come Rent A...

15/10/2021 •

19:00

Beelzebub, la serie anime basata sul manga di Ryuhei Tamura, torna in Italia grazie a Yamato Video. La casa editrice milanese ha...

15/10/2021 •

18:45

ATTENZIONE: L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER SU BLACK CLOVER 309. Yuno, dopo aver ottenuto il nuovo grimorio del Regno di Spade,...

15/10/2021 •

18:34