Vai al contenuto


- - - - -

MASTERS OF EVIL


2 risposte a questa discussione

#1 MARVELMAN

    Senpai

  • Utente registrato
  • Stelletta
  • 32 Messaggi:
  • CittàLe stelle...

Inviato 01 febbraio 2007 - 17:05

Masters of Evil

Immagine inserita
The Masters of Evil II.
Art by John Buscema and George Tuska


Publisher Marvel Comics
First appearance Avengers (1st series) #6 (July 1964)
Created by Stan Lee
Jack Kirby
Base(s) of operations Various

The Masters of Evil are a fictional team of supervillains in the Marvel Comics universe. They have gone through many incarnations, accumulating dozens of members in total. The first incarnation appeared in Avengers (1st series) #6 (July 1964). The Masters of Evil are primarily opposed to the Avengers, although they have also battled the Thunderbolts and the Guardians of the Galaxy.

The original Masters team was organized by Baron Zemo, who led the team until his death. The second team of Masters was organized by the android Ultron under the alias of Crimson Cowl. The third team was organized by the criminal scientist Egghead. The fourth team was organized by the second Baron Zemo, the son of the original Zemo. The fifth team was organized by Doctor Octopus, and bore little resemblance to any other incarnation of the team. The sixth incarnation was assembled by the second Baron Zemo; they are better known under the alias they adopted, the Thunderbolts. The seventh and eighth incarnations were gathered by the mysterious Crimson Cowl (Justine Hammer).

"Avengers Under Siege" is generally considered the definitive Masters of Evil storyline. In it, the forth incarnation of the team invades Avengers Mansion, wrecking the headquarters, torturing their butler Jarvis, beating Hercules into a coma, and taking down the team. It took a hastily assembled squad of reserve Avengers to defeat this version of the Masters, but they finally were defeated.


Heinrich Zemo's Masters of Evil
The original grouping, from Avengers (vol. 1) #6–7, #9–10, #15–16 (July 1964–May 1965)

Baron Heinrich Zemo (leader) (died in Avengers #15)
Black Knight (Nathan Garrett) (died in Tales of Suspense #72)
Enchantress (joined in Avengers #7; died in Thor volume two #80)
Executioner (joined in Avengers #7; died in Thor #362)
Melter (died in Avengers #263)
Radioactive Man

Ultron-5's Masters of Evil
From Avengers (vol. 1) #54–55, #83 (July 1968–December 1970)

Ultron-5, (leader, "died" in Avengers #57)
Black Knight (Dane Whitman) (joined with the intention of betraying the Masters)
Klaw
Melter (died in Avengers #263)
Radioactive Man
Whirlwind

Egghead's Masters of Evil
From Avengers (vol. 1) #222, #227–230 (August 1982–April 1983)

Egghead (leader) (died in Avengers #229)
Beetle
Moonstone
Radioactive Man
Scorpion
Shocker
Tiger Shark
Whirlwind

Helmut Zemo's first Masters of Evil
From Avengers (vol. 1) #270–277, West Coast Avengers #16, and Amazing Spider-Man #283 (August 1986–March 1987)

Baron Helmut Zemo (leader)
Absorbing Man
Goliath
Blackout (new recruit) (died in Avengers #277)
Black Mamba (associate, appears as Tanya Sealy)
Fixer
Grey Gargoyle
Mister Hyde
Moonstone
Screaming Mimi (new recruit)
Tiger Shark
Titania
Whirlwind
The Wrecking Crew (Bulldozer, Piledriver, Thunderball, and Wrecker)
Yellowjacket (Rita DeMara) (died in Avengers: The Crossing)

Doctor Octopus's Masters of Evil

Dr. Octopus (leader)
Absorbing Man
Gargantua
Jackhammer
Oddball (died in Wolverine #167)
Powderkeg
Puff Adder
Shocker
Titania
Yellowjacket (Rita DeMara) (died in Avengers: The Crossing)

Immagine inserita
Helmut Zemo's second Masters of Evil/Thunderbolts

Baron Helmut Zemo's Masters of Evil, before they became the ThunderboltsBaron Helmut Zemo (leader)
Beetle/MACH-1
Fixer/Techno
Goliath/Atlas
Moonstone/Meteorite
Screaming Mimi/Songbird




Justine Hammer's first Masters of Evil

Justine Hammer's Masters of Evil. From Thunderbolts #24.
Crimson Cowl (Justine Hammer) (leader)
Aqueduct
Bison
Blackwing
Boomerang
Cardinal
Constrictor
Cyclone (Pierre Fresson)
Dragonfly
Eel (Edward Lavell)
Flying Tiger
Icemaster
Jackhammer
Joystick
Klaw
Lodestone
Man-Ape
Man-Killer
Quicksand
Scorcher
Shatterfist
Shockwave
Slyde
Sunstroke
Supercharger
Tiger Shark

Justine Hammer's second Masters of Evil

Crimson Cowl (leader)
Black Mamba
Cardinal
Cyclone (Pierre Fresson)
Gypsy Moth
Hydro-Man
Machinesmith
Man-Killer

#2 tragix

    Senpai

  • Utente registrato
  • Stelletta
  • 403 Messaggi:

Inviato 02 febbraio 2007 - 00:44

Per onorare la memoria dei MASTERS OF EVIL... posto a corredo del post di Marvelman anche la recensione da me realizzata anni fa per "THE AVENGERS #6" (VOL.1), ovvero l'albo che segnò il debutto della prima incarnazione dei Signori del Male guidata dal Barone Zemo...


...la review è integrale, e contiene anche alcune note di continuity che non hanno direttamente a che fare con i Masters of Evil... ma ho preferito non tagliare nulla per non togliere senso alla recensione dell'albo.




The Avengers (Vol.1) #6
The Mighty Avengers meet "the Masters of Evil"! - (23 pgs)

Ed. Italiana: Il Mitico Thor (Editoriale Corno) #13 - "I Vendicatori contro Zemo il maestro del Male!"


Mentre nella dimora dei Vendicatori, Capitan America prova il nuovo scudo fornitogli da Antony Stark (vedere le note per i dettagli), in una sperduta giungla del Sud America il Barone Zemo (Heinrich Zemo, criminale nazista della Seconda Guerra Mondiale) scopre che il suo più grande nemico (Capitan America) è ritornato in vita e si unito ai Vendicatori. In un breve flashback, Zemo ricorda come nell'ultimo scontro con Cap egli sia stato vittima di un incidente che lo ha costretto a vivere con la maschera incollata al viso (dal potente Adesivo X inventato dallo stesso Zemo come arma segreta per il Terzo Reich). Il nazista giura vendetta, è arruola al suo servizio tre supercriminali che già in passato avevano avuto a che fare con i Vendicatori: Melter, alias Bruno Horgan, apparso per la prima volta come nemesi di Iron Man nel corso di "Tales of Suspense #47" (morto anni dopo per mano di Skurge/Flagello in "The Avengers #263" [Vol.1]); l'Uomo Radiattivo (Radioactive Man), alias lo scienziato cinese Chen Lu, apparso per la prima volta come nemico di Thor in "Journey Into Mystery #93" (Vol.1); il Cavaliere Nero (Black Knight II), alias Nathan Garrett (discendente di Sir Percy di Scandia, il primo Cavaliere Nero, e zio di Dane Whitman [Black Knight III]), apparso per la prima volta come avversario di Giant-Man in "Tales to Astonish #52".

I tre criminali vengono inviati a Manhattan con lo scopo di far uscire allo scoperto i Vendicatori, e dotati di massicce quantità dell'Adesivo X cospargono le strade del micidiale collante, gettando nel caos la città. Come previsto da Zemo, i Vendicatori intervengono e si scontrano con la squadra di supercriminali, auto nominatisi "I Signori del Male" (Masters of Evil, alla loro prima apparizione ufficiale nel Marvel Universe come gruppo), che grazie all'uso del Adesivo X hanno momentaneamente la meglio sui nostri… Ritornati alla base i Vendicatori contattano un altro criminale, Pete l'Uomo Colla (Past-Pot Pete, alias Peter Petruski, già avversario della Torcia Umana e dei Fantastici Quattro), detenuto in un penitenziario. Pete, in cambio di uno sconto di pena, fornisce il solvente per annullare gli effetti dell'Adesivo X. Con la loro contro-arma, i Vendicatori ritornano e affrontano vittoriosamente i Signori del Male, e grazie all'aiuto della Brigata Giovanile di Rick Jones riescono a sabotare i piani di conquista di Zemo. Nelle ultime pagine dell'albo, Capitan America e il nemico nazista si affrontano corpo a corpo, ma Zemo riesce a fuggire grazie all'intervento di un suo lacchè… Per adesso la lotta è conclusa e i Signori del Male (anche se privi del loro capo) sono consegnati alla giustizia. Ultima appunto, l'albo segna l'inizio della lunga collaborazione tra Rick Jones e il Capitano a stelle e strisce (che così ritrova un nuovo partner dopo la dipartita di Bucky).

Note integrative su Baron Zemo > Heinrich Zemo è il dodicesimo di una lunga stirpe di Baroni tedeschi, divenuto uno strenuo collaboratore di Hitler durante la 2a Guerra Mondiale è uno dei principali avversari di Capitan America, nonostante la sua prima apparizione assoluta sia avvenuta solamente nel flashbask in "The Avengers #4", durante il racconto di Steve Rogers ai Vendicatori quando ricorda l'ultima sua avventura in cui perse la vita Bucky (I); Zemo difatti non è un personaggio della cosiddetta "Golden Age" come verrebbe da pensare ma bensì una creazione "moderna" di Stan Lee, che indicò il criminale come causa della morte del partner storico di Cap e di fatto l'ultimo avversario di questi prima della sua scomparsa (avventura mai narrata prima di "The Avengers #4" [Vol.1]). Heinrich era anche un brillante scienziato al servizio del Terzo Reich, scopritore dell'Adesivo X, un potentissimo collante che a causa di un incidente gli provocò la fusione della maschera sul viso deturpandolo per sempre; dopo questa sua prima sortita nel M.U., Zemo ritornerà nel numero #10 e troverà infine la morte nel corso di "The Avengers #16" (Vol.1), anche se il suo nome continuò a tormentare Cap nella persona del figlio Helmut (Baron Zemo II), che raccolse l'eredità di criminale del padre già da "Captain America #275" (Vol.1), per divenire successivamente leader dei Thunderbolts nei panni di "Citizen V".

Note sul nuovo scudo di Captain America > questo episodio degli Avengers si apre con il Capitano intento ad allenarsi con un nuovo scudo rotondo ideato da Stark, e a prendere dimestichezza con i congegni elettronici con cui Tony ha dotato la nuova arma a disposizione del Capitano per facilitarne il lancio e la presa di ritorno; in origine, Stan Lee non spiegò se si trattava dello scudo rotondo di Cap, lo stesso con cui i Vendicatori trovarono Steve Rogers in "The Avengers #4" (Vol.1), e questo permise di spiegare come mai in "The Avengers #35" (Vol.1) il glorioso aiutante metallico del Capitano (donatogli dal Presidente Roosvelt) fu apparentemente disintegrato ad opere del Laser Vivente (Living Laser); semplicemente, quello andato distrutto non era lo scudo originale di Cap, ma bensì una copia creata da Stark, esattamente come quella che appare nell’albo qui recensito e dotato di magneti. E' plausibile pensare quindi, anche se mai rivelato nelle storie originali, che per qualche tempo il Capitano abbia usato un clone del suo scudo originario, magari varie versioni (con o senza magneti o circuiti) che Stark si dilettava di costruire per il suo nuovo collega di team; lo scudo vero (senza congegni elettronici al suo interno) rimaneva forse custodito in qualche laboratorio nella base dei Vendicatori o a disposizione di Stark per effettuare test e studi sulla composizione unica e straordinaria di quel manufatto (vedere la recensione di "Tales of Suspense #63" per i dettagli sulla composizione dello scudo). Il Laser Vivente quindi distrusse solo una delle copie dello scudo e non l'originale, che Steve Rogers tornò ad utilizzare abitualmente tempo dopo, mentre, la versione dello scudo con i magneti che ha debuttato nella storia qui recensita sarà comunque abbandonata da Capitan America dopo poco tempo, visto che in “Tales of Suspense #62” il buon Capitano ci riferisce di essersi sbarazzato dei congegni aggiuntivi e dei magneti perché compromettevano la stabilità generale durante il lancio.

Nota di continuity: nel 2005, la Marvel pubblicò una miniserie intitolata "Avengers: Earth's Mightiest Heroes" (di 8 numeri) nella quale furono inserite numerose scene inedite ed integrative al primo run di storie del team (in pratica una sorta di "Year One" dei Vendicatori); in particolare, nel terzo episodio della mini vennero dettagliati alcuni particolari inediti sui membri del team, dopo lo scontro con i Lava Men di "The Avengers #5" (Vol.1), e venne mostrato lo scontro dei Vendicatori con Zemo e i Masters of Evil non senza qualche incongruenza e piccola retcon rispetto alla narrazione originaria di Stan Lee. In questo periodo Hank inizia a pensare a come ottimizzare la "formula della crescita" (che gli permette di diventare Giant-Man) per evitare possibili stress all'organismo dovuti ai continui cambi di dimensione, un presagio che come sappiamo si tradurrà in realtà negli anni successivi; Captain America invece, prova a vivere una nuova vita, in un mondo così diverso da quello che aveva lasciato, e piange alla tomba di Bucky (al cimitero nazionale di Arlington a Washington). Sempre in "Avengers: Earth's Mightiest Heroes #3" venne rivelato che gli Avengers entrarono negli interessi dell'esercito americano poco prima del loro scontro con i Signori del Male, grazie all'Agente Murch (dei Servizi Segreti) che all'epoca era il contatto governativo del gruppo, e a Iron Man fu proposto di far divenire i Vendicatori una sorta di task force militare; inoltre, sempre nello stesso albo fu mostrato uno dei primi prototipi di veicolo volante creato da Tony Stark, lo stesso che diverso tempo dopo sarebbe divenuto famoso con il nome di "Quinjet".

La prima edizione italiana del racconto della Corno, pubblicata su "Il Mitico Thor #13" nel settembre 1971, fu stampata parzialmente in bianco-nero; successive ristampe della storia sono contenute in "Vendicatori Gigante" (sempre della Corno), nel primo volume cartonato della Comic Art dedicato ai Vendicatori (nel 1990) e nel primo "Marvel Masterworks" dei Vendicatori pubblicato dalla Panini Comics sul finire del 2007.








EVIL RULEZ!!!  

#3 Dr Pym

    Kohai

  • Utente registrato
  • Stelletta
  • 6 Messaggi:

Inviato 07 febbraio 2007 - 01:07

[div align="center"]Immagine inserita

BARON ZEMO / Helmut Zemo
BEETLE / Abner Jenkins
BLACK KNIGHT / Nathan Garrett
CARDINAL / Donald Clendenon
EXECUTIONER / Hans Grubervelt
FIXER / Paul Norbert Ebersol
GOLIATH / Erik Josten
GYPSY MOTH / Sybil Dvorak
KLAW / Ulysses Klaw
MISTER HYDE / Calvin Zabo
POWER MAN / New
SCREAMING MIMI / Melissa Gold
SPEED DEMON / James Saunders
SUPER SKRULL / K’lrt-Bobby Wright
SWORDSMAN / Jacques Duquesne
TIGER SHARK / Todd Arliss
TITANIA / Mary MacPherran
ULTRON / Mark Pym


Immagine inserita Immagine inserita Immagine inserita Immagine inserita Immagine inserita
------------------------
MASTERS
of
EVIL
------------------------

Immagine inserita Immagine inserita Immagine inserita Immagine inserita http://atlantis-comics.com/images/MastersofEvil.jpg[/div]

Il gruppo avrei voluto vedere...





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi